Home / Attualità / FdI-AN dona un’altalena per diversamente abili al comune di Rossano

FdI-AN dona un’altalena per diversamente abili al comune di Rossano

fdi-anUn’altalena destinata ai diversamente abili e al divertimento delle persone con difficoltà motoria. E’ il dono che Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale ha fatto il comune di Rossano. Sarà installata e utilizzabile nella villa comunale già a partire dalla prossima domenica, 28 maggio. «Il partito – ha spiegato in proposito il coordinatore regionale e capogruppo consiliare Ernesto Rapani – sin dalla sua nascita nel 2013, ha sempre organizzato manifestazioni tese proprio a integrare e far vivere meglio chi è meno fortunato di noi. Domenica scorsa il dipartimento Sport e Tempo Libero di Fdi-An ha organizzato la prima edizione di “Giochiamo insieme senza barriere”. Un evento sportivo che ha permesso ai ragazzi diversamente abili del territorio di divertirsi. Dedicandosi a diverse discipline sportive tra cui il basket, il calcio a 5, la ginnastica ritmica e artistica, la zumba e calcio balilla.

Insieme ai normodotati, per favorire l’integrazione, la condivisione. E proprio grazie al contributo di alcuni sponsor che hanno sostenuto il progetto altalena, durante la manifestazione, siamo riusciti ad acquistarla. Sarà inaugurata domenica alle 17.30, con una piccola cerimonia nella villa comunale. Il progetto prosegue perché è nostra intenzione creare una zona per diversamente abili all’interno della villa dei normodotati. Nessuno, dunque, deve sentirsi diverso – conclude Rapani –. E per questo ci stiamo impegnando da anni con l’organizzazione di tutta una serie di eventi a tema».

FDI-AN, DONAZIONE ALTALENA ANCHE UN MOMENTO PER RICORDARE ALBERTO DE FALCO

L’altalena sarà istallata e inaugurata domenica presso la villa comunale intitolata al compianto Alberto De Falco. Il giovane rossanese vice brigadiere della Guardia di Finanza scomparso durante la sua attività di controllo sul territorio a Brindisi, la notte del 24 febbraio 2000. Domenica 28 maggio avrebbe compiuto 50 anni. Sarà, dunque, anche un momento per ricordare il giovane rossanese. Che si è speso per difendere i diritti di tutti e dello Stato.

Commenta

commenti