Home / Attualità / Falsi docenti primaria, infanzia e sostegno depennati dall’Usp Cosenza

Falsi docenti primaria, infanzia e sostegno depennati dall’Usp Cosenza

Il Procuratore di Cosenza Mario Spagnuolo

L’Ufficio scolastico provinciale di Cosenza ha provveduto a depennare dalle proprie graduatorie ad esaurimento i falsi docenti di primaria ed infanzia e i falsi docenti abilitati al sostegno. Il provvedimento è stato preso dal provveditore Luciano Greco, all’indomani dell’inchiesta condotta dall’Arma dei Carabinieri con il colonnello Piero Sutera e diretta dalla Procura della Repubblica di Cosenza guidata dal procuratore Mario Spagnuolo, coadiuvato dall’aggiunto Marisa Manzini e dal pm Giuseppe Cava. Un sistema vergognoso, con falsi docenti che da anni svolgevano ruolo nelle scuole. E con incarichi molto delicati, peraltro. I falsi diplomi magistrali venivano rilasciati da due istituti di Belvedere marittimo e Castrovillari, mentre le false abilitazioni al sostegno venivano rilasciate dall’Istituto nazionale scuole e corsi professionali di Cosenza.

TANTI I FALSI DIPLOMI E LE ABILITAZIONI RILASCIATI DA ISTITUTI IN TUTTA ITALIA

Una condotta immorale, oltre che illecita. Sia di chi ha usufruito, per anni, dei benefici dovuti alle false attestazioni, sia di chi le ha rilasciate. Adesso il Provveditorato farà scorrere le graduatorie. Con la speranza che non si debba più incorrere in altri casi simili. Rubare il posto di lavoro a chi, con grandi sacrifici e anni di studio, ne aveva diritto è abominevole. La magistratura e le forze dell’ordine continuano a monitorare tutto il mondo dei centri di formazione professionale e degli Istituti privati di istruzione. L’abilitazione al sostegno, ad esempio, oggi si può prendere soltanto grazie a dei corsi specifici organizzati dalle Università. Ma potrebbe esserci ancora chi, grazie a inganni e sotterfugi, riesce a falsificare date di conseguimento e tutto il resto.

Commenta

commenti