Home / Attualità / Fai Cisl Calabria: urgente avviare Tavolo Agroalimentare regionale

Fai Cisl Calabria: urgente avviare Tavolo Agroalimentare regionale

fai cisl calabriaAppello della Fai Cisl Calabria alla Regione Calabria affinché venga avviato un tavolo sul comparto agroalimentare. “La produzione olivicola calabrese – si legge nella nota di Michele Sapia – rappresenta per il comparto agroalimentare regionale un punto di assoluta forza. Sia per le quantità, sia con riferimento ad una qualità che è unanimemente riconosciuta. Tuttavia questa nostra autentica risorsa sta vivendo momenti difficili. Al punto che la campagna olearia 2016/17 viene definita come tra le più difficili. Con Calabria e Sicilia che hanno avuto produzioni più che dimezzate rispetto a quelle dell’anno precedente.

Nella nostra regione la diminuzione produttiva ha colpito tutti i territori. Penalizzando fortemente la provincia di Reggio Calabria. Tanto nell’area della piana di Gioia Tauro quanto sul versante tirrenico. Una situazione determinata da diversi fattori. Il principale però è rappresentato dall’intensificarsi di attacchi parassitari che continuano a mettere letteralmente in ginocchio le aziende olivicole. Soprattutto quelle la cui produzione biologica le rende più vulnerabili rispetto a parassiti e patogeni. Particolarmente dannoso si sta rivelando il parassita “Liothrips oleae-costa”, meglio noto come Tripide dell’olivo la cui presenza è tale da pregiudicare anche la futura campagna olearia.

FAI CISL CALABRIA: RISULTA NECESSARIO UN COSTANTE CONFRONTO

La Fai Cisl Calabria, consapevole di come e quanto la produzione olivicola incida sui numeri complessivi dell’agroalimentare regionale e sui livelli occupazionali, chiede alla Regione un intervento immediato e diretto che vada incontro ai danni subiti e ponga in essere strumenti tecnico-scientifici adeguati per sostenere le aziende nella lotta contro questo parassita. Per l’agricoltura calabrese, in ragione delle sue potenzialità ma anche e soprattutto dei problemi che indiscutibilmente ha, risulta necessario un costante ed approfondito confronto; ecco perché, dopo la disponibilità manifestata dal consigliere delegato Mauro D’Acri, chiediamo con urgenza l’avvio del tavolo sul comparto agroalimentare i cui obiettivi sono, tra i tanti, anche quelli di monitoraggio ed intervento sui problemi determinati dagli attacchi parassitari.

Commenta

commenti