Home / Attualità / Emergenza strutture sanitarie a Cassano, vertice Comune-Regione a Catanzaro

Emergenza strutture sanitarie a Cassano, vertice Comune-Regione a Catanzaro

Il sindaco Papasso ha incontrato prima Cotticelli e poi la Santelli. Obiettivo: rilanciare i servizi per la salute pubblica presenti in città

cassanoIl sindaco di Cassano All’Ionio, Gianni Papasso, accompagnato dalla consigliera Carmen Gaudiano, delegata ai problemi della sanità, ha incontrato a Catanzaro, nel palazzo della cittadella, il commissario per la Sanità in Calabria, Saverio Cotticelli, unitamente al dirigente dell’Azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Giuseppe Zuccatelli.

Oggetto dell’incontro, le problematiche, le carenze e le criticità che interessano le strutture e l’offerta sanitaria nel comprensorio comunale.

Il sindaco Papasso e la consigliera Gaudiano, in quella sede, sostenuti sulle questioni esposte anche dall’assessore regionale Gianluca Gallo, hanno sollecitato l’utilizzo della struttura ospedaliera di via Ponte Nuovo; una migliore riorganizzazione dei servizi erogati dal Poliambulatorio per dare risposte puntuali, efficaci ed efficienti all’utenza; l’istituzione della guardia medica estiva e altre questioni di carattere socio-sanitario.

Dal canto loro, sia Cotticelli che Zuccatelli hanno assicurato, in merito alle questioni segnalate, di disporre i necessari interventi destinati a migliorare la situazione illustrata.

Nella stessa giornata i due amministratori sono stati ricevuti dalla presidente della Giunta Regionale, Jole Santelli, presente anche l’assessore regionale Gianluca Gallo.

Nel corso del confronto, svoltosi in un clima cordiale e costruttivo, gli amministratori cassanesi hanno rappresentato alla Governatrice Santelli e all’assessore Gallo, quelle che sono le criticità più impellenti e significative che necessitano di interventi urgenti anche da parte dell’amministrazione regionale per il territorio di cui sono rappresentanti istituzionali.

Papasso e Gaudiano, in proposito, hanno chiesto agli interlocutori regionali di prendere in debita considerazione le segnalazioni e di conseguenza, attivare i necessari processi di interventi.


Commenta

commenti