Home / Ambiente / Emergenza rifiuti, ora la “monnezza” va a fuoco. Allarme diossina

Emergenza rifiuti, ora la “monnezza” va a fuoco. Allarme diossina

Come prevedibile, i primi cumuli di spazzatura attorno ai cassonetti vanno in combustione. Disagi in contrada Fossa

Da più di un’ora i rifiuti accumulati attorno ai cassonetti situati nella periferia di contrada Fossa stanno andando a fuoco. Una colonna di fumo nero e acre, visibile persino dalla statale 106, sta invadendo l’intero abitato dello storico borgo marinaio alla periferia est di Corigliano-Rossano.

L’emergenza rifiuti, che nella terza città della Calabria si sta mostrando in tutte le declinazioni di degrado urbano a causa dell’assenza di omogenee politiche per la differenziata, inizia a provocare danni sul piano igienico-sanitario.

Il rogo di oggi pomeriggio, infatti, ha costretto i residenti di zona Fossa a barricarsi in casa (come se non lo avessero già fatto negli ultimi mesi) a causa del fumo. Ed è già allarme diossina. Con la speranza che gli organi istituzionali e le autorità preposte trovino presto una soluzione efficace affinché l’emergenza possa presto rientrare.

mar.lef.


Commenta

commenti