Home / Breaking News / Emergenza radiologia, Corigliano Domani preme sui vertici dell’Asp

Emergenza radiologia, Corigliano Domani preme sui vertici dell’Asp

COMUNICATO STAMPA

corigliano-domaniCome apparso sui media in questi giorni di festa, dal 24 dicembre l’ospedale “Giannattasio” di Rossano è privo del servizio TAC poiché la delicata strumentazione, a causa di un guasto, ha smesso di funzionare. Non è chiaro però come mai non si sia provveduto alla riparazione immediata (ad oggi la TAC ancora non funziona) di uno strumento così importante per la salute della cittadinanza e quali cause abbiano impedito di spostare personale medico e tecnico presso l’ospedale “Compagna” di Corigliano per gestire l’emergenza. Quest’ultimo nosocomio, infatti, dotato di TAC funzionante, dal 24 dicembre è oberato di lavoro e ovviamente in un’emergenza ancora maggiore rispetto a quella solita – già di suo a livelli critici – poiché tutta l’utenza della fascia della Jonio s’è riversata nelle corsie dell’ospedale coriglianese. Considerato che a Rossano nel reparto di radiologia operano medici e tecnici in numero pressochè doppio rispetto a quelli che lavorano in emergenza a Corigliano (dove nella sola giornata ieri sono state gestite 60 prestazioni in radiologia), il movimento Corigliano Domani si chiede quali siano i motivi che ad oggi ancora impediscono che la TAC rossanese venga riparata e quali siano gli impedimenti che attualmente sussistono e fanno sì che non si arrivi ad una riorganizzazione, perlomeno temporanea, tale da poter spostare alcuni medici e tecnici da Rossano “in aiuto” ai colleghi di Corigliano al fine di smaltire l’emergenza. Corigliano Domani rivolge questi quesiti anzitutto al primario Stefano Giusti e al direttore sanitario Pierluigi Carino, con la speranza di sensibilizzarli maggiormente, qualora ce ne fosse bisogno, sulla questione descritta, così che il sovraccarico di lavoro che in questo momento sta ingolfando il nosocomio di Corigliano non finisca per ripercuotersi sulla salute dei cittadini e non incentivi altri casi di malasanità.

Ufficio Stampa Corigliano Domani

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*