Home / Attualità / Edilizia sanitaria, assegnati 130 milioni alla Calabria

Edilizia sanitaria, assegnati 130 milioni alla Calabria

Oliverio: «Saranno utilizzati realizzare nuove strutture e riqualificare quelle già esistenti sul piano tecnologico e della sicurezza»

edilizia sanitariaIl Comitato interministeriale per la programmazione economica si è riunito oggi a Roma per approvare la delibera di riparto delle risorse per l’edilizia sanitaria stanziate nella legge di Bilancio 2019 – Cipe. Si conclude finalmente così un iter avviato sin dallo scorso anno e che si sarebbe dovuto concludere entro marzo, scaturito dall’accordo stipulato in sede di Conferenza Stato-Regioni in occasione del parere espresso da queste ultime sulla legge medesima. Alla Calabria sono state assegnate risorse pari a 130 milioni di euro, che saranno utilizzate per l’adeguamento delle strutture sanitarie della regione.

“ORA BISOGNERA’ ACCELERARE I TEMPI”

«È un ulteriore importante tassello – ha dichiarato il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio – lungo il necessario percorso di ammodernamento del patrimonio della sanità regionale; queste risorse, che si sommano a quelle già poste in essere con la proposta di Apq approvata dalla giunta regionale, potranno contribuire sensibilmente al miglioramento del comfort e della qualità delle prestazioni del servizio sanitario regionale. È urgente un piano straordinario per l’ammodernamento tecnologico sia sulle attività ospedaliere e soprattutto nei servizi territoriali fortemente penalizzati in questi anni».

«Ora – ha aggiunto Oliverio – bisognerà accelerare i tempi per l’edilizia sanitaria. Viene confermata la serietà della programmazione messa in campo dalla Regione. Stiamo parlando di un pacchetto di risorse che consentirà di intervenire in modo significativo; realizzando nuove strutture e riqualificando quelle già esistenti, sul piano tecnologico e della sicurezza. Garantire a tutti i cittadini, nessuno escluso, la possibilità di curarsi in strutture adeguate è da sempre il nostro obiettivo».


Commenta

commenti