Home / Attualità / Eco-compattatori Corigliano, Chiurco: “Grande partecipazione”

Eco-compattatori Corigliano, Chiurco: “Grande partecipazione”

eco-compattatoreEco-compattatori, attraggono così tanti cittadini e turisti che spesso vengono bloccati dall’inserimento continuo di bottiglie, molto spesso non rispettando le modalità indicate sul regolamento esposto. In meno di un mese, siamo arrivati ad oltre 65.000 bottiglie conferite. Un risultato importante e che dimostra la partecipazione di larga parte della popolazione a questa ulteriore iniziativa di sensibilizzazione alla tutela ambientale ed in particolare alla differenziata. – Discariche abusive di amianto, rispetto ai pochi incivili che si ostinano ad aggredire il nostro territorio diventa quanto meno paradossale prendersela con l’Amministrazione Comunale che, invece, è costantemente in allerta, attivando senza indugi le complesse e costose procedure di bonifica.
È quanto dichiara l’assessore all’ambiente Marisa CHIURCO precisando, da una parte, che l’eco-compattatore installato meno di un mese fa funziona benissimo ed anzi pure troppo; e, dall’altra, che sarebbe doveroso, anche e soprattutto da parte degli operatori dell’informazione, farsi interpreti di maggiori appelli al senso civico e di condanne senza appello indirizzate non a chi pulisce ma a chi sporca, evitando di far passare quasi il messaggio che sia il Comune ad inquinare o a non avere contezza di quel che accade in tema di ambiente. Perché – scandisce l’assessore – è esattamente il contrario.
ECO-COMPATTATORE – Può accadere che, così come è accaduto anche in mia presenza – va avanti la CHIURCO – inserendo troppe bottiglie una dietro l’altra, senza aspettare il tempo necessario previsto, l’eco-compattatore si blocchi temporaneamente, non ricevendo più altre bottiglie. Ed è in questi casi che, in attesa dell’operatore della DEMETRA-GARBY chiamato per sbloccare la macchina, altri utenti si siano visti costretti a depositare a terra sacchi di bottiglie. Tutto qui. Si tratta – aggiunge l’assessore all’ambiente – di un minimo inconveniente, determinato dall’uso non corretto della macchina ma che dura il tempo strettamente necessario all’operatore di intervenire e rendere nuovamente funzionante l’eco-compattatore. L’area attorno e davanti resta quasi sempre sgombra. Non disagi quindi ma anzi più effetti positivi, come ad esempio l’indotta sensibilizzazione alla raccolta anche del multi-materiale e del vetro negli appositi raccoglitori sistemati nei pressi dell’eco-compattatore finalizzato quest’ultimo a raccogliere solo bottiglie in PEC. Quando saranno installati gli altri 4 eco-compattatori nel territorio cittadino – conclude la CHIURCO – la distribuzione sarà certamente più diffusa ed anche questi blocchi – ci auguriamo tutti – saranno più sporadici.
DISCARICHE ABUSIVE AMIANTO – I competenti uffici comunali hanno già attivato, non soltanto per il torrente Gennarito, ma per altre discariche abusive individuate nel territorio, le lunghe, complesse e soprattutto costose procedure di bonifica imposte dalla normativa. L’eternit abbandonato incivilmente ed irresponsabilmente sarà prelevato ovunque su tutto il territorio ed a spese della collettività. Vanno benissimo le segnalazioni e le denunce ulteriori destinate al Comune che resta, in ogni caso – sia chiaro ribadirlo – vigile e pronto ad intervenire per ripulire là dove pochi inquinatori sporcano a danno di tutti. Servono maggiore collaborazione e maggiore condivisione, anche da parte del mondo dell’informazione, nel condannare, senza strumentalizzazioni, queste forme di inciviltà e di violenza al territorio rispetto alle quali l’istituzione pubblica locale e tutta la popolazione sono le prime vittime.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*