Home / Breaking News / È nato a Rossano il Circolo “La Rossano che Vuoi”

È nato a Rossano il Circolo “La Rossano che Vuoi”

COMUNICATO STAMPA

calabria che vuoiÈ nato a Rossano – da una costola del  Movimento Regionale “La Calabria che Vuoi” – il Circolo  “La Rossano che Vuoi”.
Ieri sera difatti – in un noto locale cittadino – il neoformato Circolo bizantino ha  individuato e concordato le linee programmatiche della sua azione culturale e politica.
Gli associati – in un clima di serena  e vivace cordialità e di leale e serrato confronto –  hanno pensato  bene di promuovere, col contributo di tanti Amici  di “buona volontà”, un laboratorio di idee su argomenti di respiro collettivo riguardanti la Città di Rossano ed il Comprensorio della Sibaritide che negli ultimi tempi purtroppo – per le troppe ingiustizie perpetrate in loro danno –  hanno subito un preoccupante arretramento istituzionale ed un allarmante depauperamento sociale.
I partecipanti hanno subito convenuto che non si può più stare alla finestra a guardare se si vogliono rilanciare una Città come Rossano dalle grandi potenzialità umane e culturali ed un Territorio come quello della Sibaritide e della Sila Greca dalle elevate potenzialità turistiche ed economiche soprattutto alla luce della condivisa considerazione che i partiti tradizionali hanno fallito su tutti fronti (lo scioglimento anticipato del Consiglio Comunale di Rossano ne è una diretta ed esplicita manifestazione!).

Il Movimento “La Rossano che Vuoi” è aperto a tutti quanti vorranno impegnarsi nella vita civile, culturale e politica della Città di Rossano e della  Regione Calabria.
Alla inaugurazione del Circolo ha partecipato – oltre al direttivo già insediato della “Corigliano che Vuoi” – Gianluca Gallo cofondatore di “Calabria che vuoi”.
Gli incarichi direttivi di “Rossano che vuoi” – con voto unanime – sono stati così distribuiti ed assegnati: Vincenzo Iapichino Presidente, Francesco Naccarato Coordinatore, Gregorio Castagnaro Segretario.
Alla chiusura dei lavori si sono concordate una serie di iniziative e di manifestazioni con l’intento dichiarato di vivacizzare l’ambiente che – purtroppo – interessi di parte gli hanno fatto perdere nell’agone provinciale e regionale toni e pesi.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*