Home / Attualità / Dora Mauro: Polizia Municipale, maggiore controllo del territorio

Dora Mauro: Polizia Municipale, maggiore controllo del territorio

dora mauro

L’assessore alla sanità Dora Mauro

Svolto nei giorni scorsi un incontro con il personale del Corpo della Polizia Municipale di Rossano. Promosso dall’assessore al personale Dora Mauro, hanno presenziato il neo dirigente del settore Giuseppe Passavanti e i due vice comandante Giuseppe Calabrò e Pietro Pirillo. Necessario rivedere il modello organizzativo della PM verso una nuova e diversa impostazione. Con l’obiettivo di rendere più efficace il controllo diffuso del territorio, la lotta all’abusivismo edilizio, la regolamentazione della sosta selvaggia. E ancora, il controllo e la repressione sull’abbandono dei rifiuti. Per favorire l’incremento della raccolta differenziata. Dotare, infine, il corpo della Polizia Municipale degli strumenti necessari per svolgere al meglio il proprio lavoro.

DORA MAURO: ESIGENZA DI INDIVIDUARE LE RISORSE ADEGUATE

È ciò che è emerso nel corso del confronto. Durante il quale è stata anche ribadita – va avanti l’assessore – la massima attenzione dell’Amministrazione Comunale alle esigenze funzionali ed attese generali della Polizia Municipale. Che si trova oggettivamente in una condizione deficitaria dal punto di vista di risorse umane e mezzi adeguati all’estensione e complessità del territorio comunale. È stata condivisa, quindi, l’esigenza di individuare le risorse necessarie per dotare il Corpo di mezzi nuovi. A partire dalle auto di servizio, delle divise invernali che mancano ormai da anni. Nonché di strumenti e sistemi informatici tali da agevolare, rafforzare e migliorare impegno, attività  e risultati.

Sono stati concordati ulteriori incontri di confronto e dialogo tra l’Amministrazione Comunale. Per affrontare e portare all’auspicata soluzione tutte le diverse questioni aperte. Anche quelle più complesse accennate nel corso di questo primo incontro. Tra le quali – conclude Mauro – la carenza del personale a seguito dei diversi pensionamenti determinatisi negli ultimi anni. Rispetto ai quali non vi è stata adeguata previsione e programmazione. E che di fatto limita il funzionamento dell’organico. Ipotecando una diversa e più utile risposta su tutto il territorio. In particolare, sul rafforzamento del contrasto alla sosta selvaggia, oltre al potenziamento delle strisce blu si è fatto riferimento ad ulteriori iniziative. E sull’ambulantato è stato sottolineata la necessità di rafforzare il controllo. A garanzia del diritto alla vendita degli ambulanti ma nell’assoluto ed inderogabile rispetto delle regole per tutti

Commenta

commenti