Home / Breaking News / Noi Donne Rossano: politica locale sorda e indifferente

Noi Donne Rossano: politica locale sorda e indifferente

MessaggioNoi donne rossano forte e polemico quello lanciato dalle coordinatrici del gruppo Noi Donne Rossano. Che si colloca allinterno del movimento cittadino di Salvini. “Non è più accettabile avere al governo della città una politica sorda, indifferente e insensibile. Parlano di donne, di violenza, organizzano incontri ma nella sostanza permettano l’arrivo di clandestini”. Si rivendica la mancata attenzione in maniera decisa con azioni forti a tutela delle Donne. Mentre sempre più spesso ci si atteggia in chiacchiere ed a fare vetrina. Ricordiamo che il documento a firma del Segretario Egidio Perri datato 19 luglio 2016, come da nostro programma nella scorsa campagna elettorale, proponeva l’istituzione di un Osservatorio sulla Sicurezza e l’immigrazione”. Questo fu indirizzato al Prefetto, al Sindaco, all’ ass.re ai Servizi Sociali e all’ass.re alla Sanità, nonché alle Forze dell’Ordine. Il documento presentava una serie di interrogazioni sulla sicurezza ma soprattutto delle soluzioni.

NOI DONNE ROSSANO: I CONTENUTI DELL’OSSERVATORIO SULL’IMMIGRAZIONE

Tra le cose ricordiamo: il censimento, registrazione e controllo degli stranieri presenti sul territorio rossanese. Se i proprietari degli immobili, avessero stipulato un regolare contratto di fitto o di vendita nei confronti di stranieri e/o immigrati clandestini. Cosa importantissima verificare e censire quanti e quali di questi stranieri e/o immigrati clandestini presenti sul territorio di Rossano, avessero commesso, nei loro paesi, reati e di quale genere. Verificare il contratto di lavoro di ogni singolo straniero e/o immigrato clandestino. Verifiche su chi da lavoro a stranieri e/o immigrati clandestini. Verificare le condizioni socio-sanitarie di ogni straniero e/o immigrato clandestino. Verificare tutta la documentazione in possesso degli stessi e che sia regolare, tale da giustificarne la permanenza sul territorio Comunale. Questo e ancora tanto altro è stato chiesto di controllare. Ma ad oggi, tale richiesta e caduta nel vuoto.

SPRAR AI SOLI FINI DI FARE CASSA

La maggiore preoccupazione e quindi incentrata sugli atti di violenza che la cronaca ogni giorno ci segnala ed è preoccupante che un’amministrazione Comunale, che è a conoscenza di quello che ogni giorno accade in tutta Italia ma anche nella nostra Rossano, si occupino di approvare e gestire progetti di falsa accoglienza, detti SPRAR, per il solo fine di fare cassa. Oltraggioso e vergognoso nei confronti di una intera cittadina, e più ancora nei confronti di noi Donne, oggetto sempre più di varie violenze mentre la politica continua a fregarsene di quello che succede e a vestirsi da falsi moralisti e finti perbenisti.

Commenta

commenti