Home / Attualità / Domani all’Unical la “Notte dei ricercatori”

Domani all’Unical la “Notte dei ricercatori”

notte-dei-ricercatoriUn tuffo nel mare del sapere alla scoperta delle meraviglie scientifico-culturali dell’Università della Calabria. Questa in sintesi la descrizione di quella che sarà la Notte dei Ricercatori che avrà luogo, presso il nostro Ateneo così come nel resto d’Europa, nella notte fra il 26 e il 27 settembre.

Fra esperimenti, giochi, eventi sportivi, dimostrazioni, performance artistiche e degustazioni, i dipartimenti e le strutture Unical coinvolti offriranno ai fruitori dell’evento un affascinante e coinvolgente viaggio all’insegna della passione per la ricerca, del trasferimento della conoscenza, della condivisione di mete scientifiche raggiunte e agognate.

L’evento NOTTE DEI RICERCATORI, dunque, si dipanerà mediante una serie di attività afferenti alle seguenti tre macro-aree:
1) Area dimostrativa scientifico-culturale: Esperimenti scientifici; attività laboratoriali; visite guidate nei luoghi della ricerca, nei musei e all’Orto Botanico; laboratori di scrittura e lettura a cura delle Biblioteche; incontri con i ricercatori che illustreranno il loro lavoro anche mediante azioni ludiche. I target group di questa area sono rappresentati in modo particolare dagli alunni delle scuole materne, elementari e medie (inferiori e superiori), nonché da studenti universitari. Per ogni fascia d’età sono previste specifiche iniziative.
2) Area artistica: Spettacoli a cura di artisti di diversi settori come la musica, la danza, il teatro, la pittura, animeranno l’intero ponte dell’Ateneo durante tutto l’arco temporale di svolgimento della Notte dei Ricercatori (dalle 18 circa del 26 settembre alla mattina del 27). Sono state programmate sia iniziative che in maniera indipendente si svolgono negli spazi Unical creando una coinvolgente e costante atmosfera di festa, e sia performance che si coniugheranno alle attività scientifiche (dell’Area 1) svolte dai dipartimenti e dalle strutture d’Ateneo. Rientrano in questa area anche gli importanti eventi artistici che esalteranno l’aspetto culturale della Notte dei Ricercatori come ad esempio il concerto di un noto cantante.
3) Area promozione e valorizzazione: la manifestazione, oltre a configurarsi come una vetrina per l’Unical e per il suo ruolo sociale, offrirà al tessuto economico-produttivo del territorio l’opportunità di presentare il proprio lavoro/operato, con particolare attenzione al settore ricerca e innovazione, ai fruitori della Notte dei Ricercatori mediante l’allestimento di spazi (gazebo) dedicati. Questo favorirà l’incontro di impresa e società civile. In questo modo l’Unical assurge a pieno titolo al ruolo di “ponte” di connessione fra didattica/ricerca, aziende e territorio.

E a proposito di “ponte” inteso come incontro, l’integrazione fra i popoli è un altro dei temi che sarà trattato dall’evento. Infatti si è pensato di organizzare, presso il Centro Residenziale, una manifestazione multietnica dedicata agli studenti stranieri che insieme a quelli italiani costituiscono il popolo unico dell’Unical.

Da questo concetto integrato di attività che come comun denominatore hanno il trasferimento e la condivisione della conoscenza, nasce il sottotitolo della Notte dei Ricercatori: Saperi, sapori, colori.

I target della Notte dei Ricercatori nella sua interezza sono rappresentati da persone di tutte le età e di tutti i livelli culturali, cittadini europei e stranieri, studenti di scuole di ogni ordine e grado, universitari, lavoratori, famiglie.
Essi conosceranno da vicino i ricercatori e le loro attività, condividendone obiettivi, ambizioni, successi e anche difficoltà, e scoprendo altresì come il lavoro degli scienziati riguardi la quotidianità della vita di ognuno.

Fra le ricadute della Notte dei Ricercatori si farà spazio anche la sensibilizzazione delle altre istituzioni che, come l’Unical, puntano allo sviluppo socio-economico. Ciò favorirà l’idea secondo la quale è di fondamentale importanza investire nella ricerca.

Sono in fase di attivazione diverse collaborazioni e intese con Enti pubblici come i comuni dell’area urbana cosentina interessati ad offrire dei servizi e diventare, così, parte attiva della promozione socio-culturale avviata dall’Università della Calabria.
Di fondamentale importanza, per la riuscita dell’iniziativa, si ritiene opportuno mettere in campo azioni sinergiche di comunicazione e pubblicità. Pertanto, oltre ad attività che vanno dall’ufficio stampa alla realizzazione e cura di un apposito sito web, dalla conferenza stampa alla produzione di materiale informativo anche multimediale, dalla cura delle PR alla diffusione di materiale pubblicitario, l’organizzazione avrebbe pensato di rafforzare l’azione comunicativa instaurando dei rapporti di MEDIA PARTNERSHIP con delle testate giornalistiche.
Sempre nella direzione dell’aumento della risonanza della manifestazione sono al vaglio dello staff organizzativo altre iniziative come un concorso video-fotografico aperto a quanti vorranno sintetizzare in una foto o in un video il significato della Notte dei Ricercatori.

Disponibile, inoltre, un servizio navetta gratuito per Cosenza e Rende con corse ogni mezzora a partire dalle 8,30 fino alle 17,30 del 26 Settembre 2014.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*