Home / Ambiente / Discarica di Scala Coeli, tutto da rifare: il Consiglio di Stato respinge l’appello della Bieco

Discarica di Scala Coeli, tutto da rifare: il Consiglio di Stato respinge l’appello della Bieco

Legambiente Nicà: «Una vittoria ed una speranza per il futuro della nostra terra e dei nostri figli»

discarica di scala coeli

Il Consiglio di Stato (quarta sezione) con sentenza pubblicata oggi (12 giugno) ha respinto l’appello presentato dalla società Bieco avverto l’ordinanza cautelare del Tar Calabria del 10 aprile scorso di sospensione dell’autorizzazione al progetto di ampliamento della discarica di località Pipino, nel comune di Scala Coeli.

A darne notizia è il circolo Legambiente Nicà che grida vittoria. «Oggi – si legge nel messaggio postato sulla pagina social dell’associazione – ci è giunta una grande notizia. Con immensa gioia condividiamo l’esito del Consiglio di Stato che respinge l’appello della ditta Bieco in merito all’ampliamento della discarica di Scala Coeli. Vogliamo condividere questa vittoria con tutti i soci, con quanti in questi anni, comitati, associazioni, cittadini, amministratori, rappresentanti politici, si sono battuti contro la discarica di Scala Coeli. Con il territorio che ha dato dimostrazione di grande unità e forza, amore ed attaccamento alla nostra terra, con la grande famiglia Legambientina, con il nostro instancabile presidente nazionale Stefano Ciafani, con la Legambiente Calabria e con tutti i circoli calabriesi vicini e partecipi condividiamo questa grande vittoria di civiltà, per la bellezza la speranza ed il futuro della nostra terra e dei nostri figli».


Commenta

commenti