Home / Attualità / Disabilità: Corigliano partecipa a un bando

Disabilità: Corigliano partecipa a un bando

disabilitàDisabilità, migliorare la qualità della vita, favorire l’indipendenza attraverso l’autodeterminazione dell’individuo e l’inclusione attiva nella società. È con questi obiettivi che il comune di Corigliano, spiega in una nota l’ente locale,  ha partecipato al bando promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali sulle Linee Guida per la presentazione, da parte delle regioni, di proposte di adesione alla sperimentazione del modello di intervento in materia di vita indipendente ed inclusione nella società delle persone con disabilità nell’anno 2016. A darne notizia è l’assessore alle politiche sociali Marisa Chiurco precisando che verranno selezionati solo 7 progetti in tutta la regione la Calabria. Il finanziamento del Ministero del lavoro e delle politiche sociali non può superare 80 mila euro per progetto. “Essere indipendenti, per le persone disabili – afferma la Chiurco – significa poter vivere la propria vita come chiunque altra persona, decidendo autonomamente. Si tratta di aiutare il cittadino ad autodeterminarsi, non necessariamente deve vivere da solo.

Convegno a Rimini sulle disabilità intellettive

Ci auguriamo che il progetto da noi presentato venga accettato per poter continuare ad adottare misure efficaci ed adeguate in grado di facilitare la piena integrazione e partecipazione attiva dei diversamente abili attraverso la realizzazione di una rete di servizi, così come previsto – conclude l’assessore – nella Convenzione Onu”.  Frattanto oggi e domani a Rimini si terrà il convegno internazionale sul tema “Disabilità Intellettive e del neurosviluppo: diritti umani e qualità della vita” al quale prenderà parte anche una delegazione dell’Anffas Calabria formata da rappresentanti dell’Anffas di Corigliano e di Reggio Calabria. “Il tema del convegno – si legge in una nota dell’Anffas Corigliano – è davvero ambizioso. Un tema scelto a seguito della recente adozione a livello mondiale dei 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile e l’importanza degli stessi per la costruzione di un mondo più inclusivo ed equo anche per le persone con disabilità.

Disabilità, anniversario Convenzione Onu sui diritti dei diversabili

Quest’anno poi, la Giornata è anche l’occasione per celebrare il decimo anniversario dall’approvazione della Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità – uno dei trattati più rapidamente ed ampiamente ratificati nella storia delle Nazioni Unite, che è legge anche in Italia (L. 18/09) e che riguarda circa 1 miliardo di persone ovvero il 15% della popolazione mondiale. “In questi 10 anni” commenta Roberto Speziale, Presidente Nazionale Anffas “molti passi avanti sono stati fatti, specie a livello culturale, grazie alla Convenzione Onu. Sappiamo, infatti, oggi con molta più chiarezza qual è la direzione verso la quale ogni nostro sforzo ed azione deve tendere e che quella direzione non può che corrispondere con il rispetto dei diritti umani ed il miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie in Italia ed in tutto il mondo”.

Fonte: La Provincia di Cosenza

Commenti
Inline
Inline