Home / Breaking News / Diritto di replica. Psa: “Obiettivi raggiunti con il sindaco Antoniotti”

Diritto di replica. Psa: “Obiettivi raggiunti con il sindaco Antoniotti”

Il Comune di Rossano

Il Comune di Rossano

Dal Comune di Rossano riceviamo e pubblichiamo

L’adozione del Piano Strutturale Comunale o meglio ancora del Piano Strutturale Associato è stata una conseguenza obbligatoria di una direttiva della Regione Calabria a cui il Comune di Rossano, a guida della precedente Amministrazione comunale, ha dovuto adempiere, proponendo un PSA associato con i cinque  comuni e avviando l’iter per la  redazione del quadro conoscitivo. Tanto basta per smontare il “castello della lungimiranza” messo in piedi dall’ex assessore all’Urbanistica Trento: quel Piano andava adottato per necessità normative, non è stato un coniglio tolto dal cilindro dall’Esecutivo Filareto. Altro che lungimiranza!
Al quadro conoscitivo sarebbe dovuto seguire il documento preliminare inteso come bozza di PSA da tramutarsi poi nel defintivo Piano da utilizzare. Ebbene, per onor di cronaca, dall’emissione della direttiva regionale (2007) fino al 2011, l’allora Amministrazione di centro sinistra, con Trento assessore, è riuscita esclusivamente ad abbozzare il quadro conoscitivo sulla scorta di indirizzi politici sommari e generici.

Per visualizzare l’intero articolo, rimandiamo all’edizione online de L’Eco dello Jonio: http://www.ecodellojonio.it/dodicesimo-numero-3-maggio-2014/

 

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*