Home / Breaking News / Il direttore di Banca Popolare dell’Emilia a Crotone: “Più vicini al territorio con la nuova rete distributiva”

Il direttore di Banca Popolare dell’Emilia a Crotone: “Più vicini al territorio con la nuova rete distributiva”

banca-popolare-mezzogiornoIl direttore generale di banca Popolare dell’Emilia Romagna Fabrizio Togni è intervenuto oggi a Crotone a un incontro con le associazioni di categoria e gli ordini professionali del territorio sul tema “Affrontiamo insieme le sfide del futuro”, organizzato da Banca Popolare del Mezzogiorno presso il Lido degli Scogli. Nell’occasione davanti a un folto pubblico di esponenti del mondo economico, fabrizio Togni ha illustrato l’importante processo di riorganizzazione che il Gruppo Bper completerà il 24 novembre prossimo con la fusione per incorporazione in Bper di Banca Popolare del Mezzogiorno, Banca della Campania e Banca Popolare di Ravenna.

“Banca Popolare del mezzogiorno fa parte del gruppo Bper da diversi anni – ha spiegato Togni – e ne condivide i valori di fondo: in primo luogo l’attenzione al territorio, la qualità della relazione con la clientela e una profonda integrazione con le comunità locali. Questi principi continueranno a ispirare l’attività della futura Direzione Territoriale Mezzogiorno, rafforzati da un più importante sinergia operativa. L’impegno di Bper è quello di offrire a tutti i clienti competenza, prodotti e servizi sempre più efficienti, che consentano di migliorare ulteriormente la qualità della relazione con i territori”.

Il direttore generale di Bper ha poi illustrato le modalità della riconfigurazione organizzativa che sarà attuata contestualmente alle operazioni di fusione, articolando la struttura distributiva di Bper in nove Direzioni Territoriali sulla penisola, tea cui la Direzione Territoriale Mezzogiorno con sede a Crotone, che sarà a sua volta suddivisa in cinque Aree (Puglia, Basilicata, Calabria Nord, Calabria Sud e Sicilia) per un totale di 112 filiali.

“Questa importante evoluzione – ha aggiunto togni – i pone l’obiettivo di perseguire i migliori risultati di efficienza gestionale grazie a un ulteriore processo di semplificazione. Il nuovo modello organizzativo prevede un’ampia autonomia operativa delle Direzioni Territoriali, il potenziamento dell’attività dell’area affari e il ridisegno della filiera di delibera del credito, per attivare procedure di erogazione in grado di rispondere con sempre maggiore rapidità ed efficacia alle richieste di clientela. Efficienza operativa, innovazione tecnologica e attività qualificate di consulenza sono i capisaldi di un’operazione che vede comunque in primo piano le persone, con le loro competenze e i loro valori profondamente radicati nelle comunità locali”.

A riprova di una scelta operativa che privilegia la continuità con il Direttore generale Bper, Fabrizio Togni ha annunciato che la responsabilità della direzione territoriale Mezzogiorno sarà affidata a Roberto Vitti, attuale Direttore generale di Banco Popolare del Mezzogiorno.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*