Home / Attualità / “Più differenziata-Uniti nel separare” in contrada Seggio: comune ed Ecoross continuano a motivare sul perché della differenziata

“Più differenziata-Uniti nel separare” in contrada Seggio: comune ed Ecoross continuano a motivare sul perché della differenziata

ecoross-differenziataUtenti sempre più consapevoli dei vantaggi di una corretta gestione dei rifiuti. L’attività di informazione e sensibilizzazione avviata dal Comune di Rossano e dalla Ecoross srl, condotta in maniera costante, mirata e capillare, continua a dare i suoi frutti, agevolando la raccolta differenziata e accompagnando i cittadini verso un nuovo modo di gestire i rifiuti. Proseguono senza sosta gli incontri con le varie tipologie di utenze sull’intero territorio, al fine di rafforzare le motivazioni creando momenti di confronto tesi ad illustrare nel dettaglio i contenuti e gli obiettivi del progetto “Più differenziata. Uniti nel separare”, varato dal Comune di Rossano e dalla Ecoross srl. Sabato sera presso la piazzetta di contrada Seggio, dopo la celebrazione della Santa Messa officiata dal Parroco don Giuseppe Pisano, il consulente Ecoross ing. Pierluigi Colletti ha incontrato i residenti, spiegando loro come fare una corretta raccolta differenziata e ribadendo i vantaggi collettivi che ne derivano, sia in termini di contenimento dei costi sia in termini di qualità della vita. Numerose le domande provenienti dal vasto uditorio, che ha chiesto informazioni sulle modalità del servizio predisposto dal Comune e dalla Ecoross srl, facendo emergere una chiara volontà di contribuire, ognuno per la propria parte, a mantenere la città pulita, accogliente e decorosa. Nel corso dell’incontro è stato allestito un “info-point” a cura dello staff di Ecoross presso il quale i cittadini hanno potuto ricevere materiale informativo e chiedere ulteriori delucidazioni. Sono in calendario ulteriori incontri in altre zone del territorio comunale, al fine di proseguire l’opera di sensibilizzazione fornendo indicazioni sui comportamenti da adottare e informazioni puntuali sulla fattibilità di una corretta differenziazione dei rifiuti.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*