Home / Attualità / Differenziata a Corigliano, trend positivo

Differenziata a Corigliano, trend positivo

differenziataRaccolta differenziata: trend più che soddisfacente e in costante aumento ma resta la necessità di arginare e contrastare fenomeni diffusi di inciviltà che non fanno onore all’immagine di Corigliano e all’alto senso civico dimostrato dalla maggioranza dei cittadini. L’azienda Ecoross, che gestisce il servizio di igiene urbana, sta procedendo da tempo alla bonifica delle zone interessate dall’abbandono selvaggio di rifiuti e continuerà a non lesinare sforzi. Ma occorre una seria e vibrata presa di coscienza nonché la collaborazione di tutti. La città si sta dimostrando virtuosa, facendo registrare un crescente incremento delle percentuali di raccolta differenziata, a testimonianza di come la gran parte degli utenti abbia a cuore il decoro e la salvaguardia del proprio territorio, anche grazie al nuovo servizio di igiene urbana avviato lo scorso 1 luglio, che mette tutti i cittadini nelle condizioni di poter differenziare e conferire i rifiuti in maniera corretta.

Nonostante questo e nonostante gli sforzi messi in campo quotidianamente dall’Amministrazione comunale e dall’azienda Ecoross, ad oggi vi sono ancora troppi episodi di abbandono selvaggio e incontrollato dei rifiuti. In barba ad ogni regola di legge e del vivere civile. Il fenomeno, che riguarda diverse tipologie di rifiuti, spesso anche quelli speciali, determina una situazione di forte degrado e sporcizia; ad alto impatto ambientale soprattutto nelle zone periferiche.

DIFFERENZIATA, DAL 17% AL 59% DEI MESI DI OTTOBRE E NOVEMBRE APPENA TRASCORSI

Da evidenziare, di contro, il gran numero di cittadini civili e virtuosi che da subito hanno sposato il nuovo metodo di gestione dei rifiuti. Rispettando le regole di differenziazione e di conferimento; tanto da consentire alla città di Corigliano di passare da una percentuale di RD (raccolta differenziata) pari al 17 % come dato medio mensile del 2016, al 59% circa dei mesi di Ottobre e Novembre appena trascorsi. E collocando il comune di Corigliano tra i comuni “modello” in ambito regionale proprio per la capacità di “cambiamento” dimostrata. È in tale contesto che, unitamente all’ottimo lavoro di controllo e repressione svolto dal corpo di Polizia Municipale, si collocano le tante iniziative già messe in atto dalla Ecoross; in termini di informazione, comunicazione e sensibilizzazione a servizio dei cittadini.

Non da ultime, inoltre, le attività di bonifica del territorio. Che proprio in questi giorni stanno interessando varie zone oggetto di abbandono scellerato di rifiuti. Tra queste: contrada Cardame, lungo la stradina che costeggia la ferrovia; l’area di fronte il supermercato Lidl in contrada S. Lucia; contrada Muzzari; la Zona Industriale in più punti. Nei prossimi giorni le attività di bonifica interesseranno anche contrada Mandria del Forno e altre zone.

ASSUNZIONE DI RESPONSABILITA’ DA PARTE DI TUTTI I CITTADINI

Ferma restante l’attività di Ecoross tesa a garantire un livello alto di decoro urbano, è ovvio che le operazioni di bonifica non possano costituire un rimedio in eterno o assumere carattere ordinari. E che il fenomeno dell’abbandono di rifiuti debba essere arginato il più possibile; con tutte le forze che una comunità civile possiede. In primis con l’assunzione di responsabilità da parte di tutti i cittadini che differenziare i rifiuti è un obbligo di legge e non una scelta libera. Secondariamente segnalando e denunciando agli organi competenti casi di abbandono; delegittimando in tal modo gli “sporcaccioni”. È solo così che Corigliano potrà diventare una città sempre più pulita, accogliente, virtuosa ed Europea.


Commenta

commenti