Home / Attualità / La denuncia di Movimento del Territorio: spiaggia libera di Schiavonea nel degrado

La denuncia di Movimento del Territorio: spiaggia libera di Schiavonea nel degrado

“Riteniamo  che l’Amministrazione comunale dovesse attuare con netto anticipo una programmazione che mirasse a garantire la piena praticabilità della spiaggia libera”

Con un’esplicativa foto-denuncia, il Movimento del Territorio punta il dito contro l’amministrazione comunale, rea della mancata organizzazione del litorale cittadino. “Ci troviamo agli sgoccioli di giugno, la popolazione di Corigliano Rossano è ormai entrata nel vivo dell’estate, la gente passeggia sul lungomare, siede in piazza. Purtroppo, però, ci arrivano delle segnalazioni dal borgo marinaro Schiavonea, dove la spiaggia libera coriglianese si presenta del tutto impraticabile. Dalle foto in allegato, è possibile notare la totale mancanza di igiene pubblica causata dalla presenza di rifiuti di ogni genere che, oltre ad essere uno scempio  dal punto di vista estetico, rappresenta un vero e proprio pericolo per la salute dei cittadini. Come Movimento del Territorio su questo aspetto ci sentiamo in dovere di rivolgere una critica all’mministrazione comunale, che purtroppo si dimostra essere totalmente fuori tempo nella gestione e nell’organizzazione della spiaggia.

Riteniamo  che l’Amministrazione comunale – affermano dal Movimento del Territorio – doveva attuare con netto anticipo una programmazione che mirasse a garantire la piena praticabilità della spiaggia libera, anzichè ritrovarci alle porte di luglio in una situazione al limite della decenza. La città di Corigliano Rossano presenta delle bellezze naturali ben superiori a luoghi turistici di grande fama, purtroppo un’errata gestione da parte dell’Amministrazione comunale incide non solo sul mancato incremento di turismo esterno ma soprattutto sulla salute e la dignità dei cittadini che, per varie ragioni, non si recano in strutture private ma appunto sulla spiaggia pubblica che vorrebbero trovare pulita”.


Commenta

commenti