Home / Breaking News / Degrado allo scalo di Corigliano, la denuncia

Degrado allo scalo di Corigliano, la denuncia

degradoUna situazione di degrado e abbandono ci viene segnalata dalla signora Katia Gencarelli. Che abita a Corigliano Scalo tra via Divina commedia e via Fontana di Trevi. “Non è possibile – afferma la signora Gentile – che dopo un temporale dobbiamo avere il cortile invaso dallo schifo più totale per il cattivo funzionamento della rete fognaria comunale. Per non parlare dell’odore nauseabondo. Mi vergogno di vivere in questa città. Dopo diverse denunce anche protocollate e migliaia di solleciti presso gli uffici tecnici dell’autoparco ci tocca vivere con i rifiuti organici alle caviglie. Ho una bimba di due anni che devo chiudere in casa perché non può giocare nel suo cortile. Evitando anche di farle respirare quest’aria puzzolente. Però poi i nostri “amministratori“ si preoccupano di educarci alla raccolta differenziata o all’amore verso i randagi o al rispetto del suolo pubblico che sono sicuramente temi importanti.

DEGRADO, CITTADINI ALLO STREMO 

E a noi? Chi rispetta le nostre famiglie e i nostri figli? – si chiede la Gentile -. Chi si preoccupa di preservare i concittadini da infezioni e malattie? Chi ha il coraggio di darmi delle risposte concrete? Sono stufa di sentirmi dire “ritorni settimana prossima che vediamo se riusciamo a fare un sopralluogo“. Sono mesi e mesi che ci sballottano di qua e di là. Siamo stanchi”.  Abbiamo addirittura chiesto un’autorizzazione per poter fare i lavori a nostre spese visto che non ci sono mai soldi nelle casse comunali e visto che l’unico camion autospurgo del paese è quasi sempre rotto. Mi sembra che le tasse le paghiamo eppure ci vengono negati i nostri diritti! Spero che la situazione si sblocchi al più presto altrimenti si agirà per via legale allegando naturalmente la documentazione anche fotografica in nostro possesso”.

Commenta

commenti