Home / Attualità / De Vico: “Russo pensa alle regionali, città abbandonata a sé stessa”

De Vico: “Russo pensa alle regionali, città abbandonata a sé stessa”

“Il nuovo anno si apre come si era chiuso quello vecchio, con una maggioranza che si interessa poco o nulla dei problemi dei cittadini”. Questo è il lamento dell’opposizione consigliare di Mirto Crosia e a attacca il primo cittadino Russo. A prendere la parola è Giovanni De Vico: “avevo visto lungo, anche se la gente lo sta capendo solo ora, così come avevo visto lungo sul disastro che ha colpito la scuola. Avevo chiesto al sindaco nel mese di novembre 2019 di gestire per bene la cosa. Ci avevano detto che eravamo disfattisti e che loro sarebbero stati perfettamente in grado. Risultato? Disagi su disagi (nonostante gli sforzi della Dirigente a cui purtroppo non è dato il potere di fare miracoli moltiplicando aule o aumentando la superficie delle stesse) classi stracolme con alunni pigiati come sardine, genitori che si lamentano, altri (fra cui l’attuale vicesindaco) che non hanno mandato i figli a scuola per diversi giorni.  Avevo suggerito e chiesto di trasferire in blocco le attività nello stabile ex professionale, per garantire un minimo di efficienza e di stabilità. Ma niente, hanno risposto che sarebbe costato troppo (senza neanche informarsi sulla spesa per l’affitto dello stabile) e che ci avrebbero pensato loro. L’ennesima prova di incapacità di un amministratore che è con la testa alla campagna elettorale da mesi, che ha passato il tempo a cercare una collocazione per le regionali e che ha ulteriormente abbandonato la città a sé stessa”.


Commenta

commenti