Home / Breaking News / «Dal buio alla luce» della Shoah: il Plesso Tarsia realizza un cortometraggio

«Dal buio alla luce» della Shoah: il Plesso Tarsia realizza un cortometraggio

La scuola di Tarsia, dal 24 gennaio, ha voluto ricordare le atrocità della Shoah, nel campo di concentramento di Ferramonti di Tarsia.

Un luogo storico, simbolo dell’umanità dei cittadini tarsiani che, nonostante, in loro, incombesse la paura della dittatura nazi-fascista, ebbero il coraggio di mantenere la bontà d’animo aiutando la popolazione degli internati.

Una virtù che la scuola si sente in dovere di ricordare.

Come?

Attraverso un video nel quale, i terribili eventi del genocidio nazista, sono stati tasformati in un racconto di emozioni, nel quale, la tristezza, la paura, la rabbia, il dolore, la vergogna e il disprezzo dei terribili eventi del genocidio nazista, hanno preso vita grazie all’ottima interpretazione dei ragazzi della classe III della scuola secondaria di I grado di Tarsia.

Il cortometraggio “Dal buio alla luce” esprime una nuova didattica e, cioè, il ruolo delle emozioni nell’apprendimento.“Emozione”, un termine che deriva dal latino “emotus”, ossia trasportare fuori, smuovere, scuotere.I ragazzi, infatti, hanno vissuto in prima persona tutti i sentimenti che caratterizzano il terribile tema della Shoah.A curare i testi e la recitazione, è stata la professoressa Sara Viciconte, delle riprese e il montaggio se n’è occupato il professore Fabio Sposato.Ruolo fondamentale è stato quello della Dirigente Scolastica Maria Letizia Belmonte.

Di seguito riportato il link su cui poter vedere il video: https://drive.google.com/file/d/1hMpI2bDZ5Tnd9aGq54lTDewkDRIXhUCd/view?usp=sharing


 

Commenta

commenti