Home / Attualità / Da Torino ad Acri a piedi per aiutare i più deboli: l’appuntato scelto dei Carabinieri Antonio Perrelis

Da Torino ad Acri a piedi per aiutare i più deboli: l’appuntato scelto dei Carabinieri Antonio Perrelis

Una sfida lunga mille chilometri (e 28 giorni) da parte di un giovane carabiniere originario del Cosentino. Due anni di allenamento e contatti con le Onlus alle quali sarà devoluto il ricavato

(fonte foto http://www.radioakr.it)

TORINO È originario di Acri, Antonio Perrellis, appuntato scelto dei Carabinieri in servizio a Torino. La sua sfida di beneficenza è partita oggi – come dà notizia il sito http://www.radioakr.it – e lo poterà a percorrere a piedi 1.176 chilometri dalla capitale piemontese fino al suo paese natale in Calabria. Antonio ha calcolato di arrivare a destinazione il prossimo 28 settembre. Ventotto tappe, 28 giorni, con percorsi che avranno una media di circa 40 chilometri. Antonio incontrerà persone e associazioni e ognuno liberamente potrà fare una donazione a questo giovane carabiniere calabrese, ormai trapiantato al Nord, che devolverà il ricavato alla Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro, all’associazione Piccoli aviatori di Torino, e Crescere insieme al Sant’Anna di Torino.
Una sfida che ha richiesto due anni di allenamento fisico e mentale, lo studio accurato di un percorso e il contatto con le Onlus alle quali Perrellis ha esposto il suo progetto. (fontehttps://www.corrieredellacalabria.it/regione/cosenza/cosenza-e-provincia/item/199827-da-torino-ad-acri-a-piedi-per-aiutare-i-piu-deboli/)


Commenta

commenti