Home / Attualità / Crosia: Videosorveglianza attiva sul lungomare

Crosia: Videosorveglianza attiva sul lungomare

crosiaSicurezza. Entra in funzione da oggi, sul Lungomare di Crosia, il sistema di videosorveglianza. Un presidio costante contro vandalismo e micro-criminalità per garantire più sicurezza a residenti ed ospiti. L’obiettivo è quello di posizionare, gradualmente nei diversi punti strategici del territorio comunale. Quanti più deterrenti contro atti di violenza ai danni di persone e beni pubblici. 

Soddisfatto per quest’ennesimo risultato amministrativo raggiunto è lo stessoSindaco Antonio Russo. Il quale ha ribadito l’intenzione di portare avanti il progetto di videosorveglianza esteso su tutto il perimetro cittadino, anche nel corso dell’ultimo Consiglio Comunale. (Tenutosi lo scorso giovedì 4 maggio), a proposito degli atti intimidatori perpetrati nei confronti del Vicesindaco Serafino Forciniti.

VIDEOSORVEGLIANZA ATTIVA SUL LUNGOMARE 

Negli ultimi tempi – dichiara il Primo Cittadino. – Stiamo assistendo ad un numero cospicuo di avvenimenti legati al vandalismo e all’intimidazione. Un trend decisamente in crescita, purtroppo, e non solo sul nostro territorio.

Per questo crediamo che sia essenziale e necessario impegnarsi per garantire maggiore sicurezza ed un costante monitoraggio. Soprattutto in alcune aree più periferiche, giorno e notte. Dopo il primo esperimento di monitoraggio, mediante videocamera mobile installata in alcune aree isolate.

Al fine di combattere il fenomeno dell’abbandono incontrollato dei rifiuti, da oggi – sottolinea Russo. – Il Lungomare Centofontane sarà un luogo sicuro e controllato giorno e notte, nel rispetto delle norme a tutela della privacy.

Un progetto che intendiamo estendere a tutto il territorio comunale. Ambizioso ed economicamente impegnativo, che certamente non sarà facile completare con soli fondi di Bilancio. Ma che è prioritario nell’ottica di una buona amministrazione della cosa pubblica.

Proprio per riuscire a garantire – conclude il Sindaco – la riduzione degli indici statistici degli atti di micro delinquenza, nei confronti delle persone, ma anche dei beni e delle opere pubbliche.

Commenta

commenti