Home / Breaking News / Crosia, Russo candidato alle Provinciali per restituire centralità al territorio

Crosia, Russo candidato alle Provinciali per restituire centralità al territorio

L’esperienzaCROSIA-SINDACORUSSO-060914 che riparte per restituire dignità e centralità a questo territorio. Le elezioni provinciali possono rappresentare un’opportunità unica per il vasto e articolato comprensorio dell’area urbana Corigliano-Rossano, della Sibaritide e della Sila Greca. Il prossimo 12 ottobre 2014 i consiglieri comunali ed i sindaci di questo territorio saranno chiamati alle urne per il rinnovo del Consiglio provinciale e la sinergia tra loro è determinante in questo gioco di ruoli.

È questo l’appello che lancia il Sindaco di Crosia, Antonio Russo, che ha rimesso in gioco la sua esperienza di amministratore del fare presentando la sua candidatura a Consigliere nella lista Patto tra Comuni, dopo la positiva esperienza in seno all’Assemblea provinciale a metà degli anni ’90.

Una candidatura – dice Russo – colma di entusiasmo e di enorme spirito di servizio nei confronti della popolazione del vasto comprensorio ionico. Un territorio da sempre considerato come feudo ricco di consensi ma che non ha mai ricevuto in cambio nulla. Siamo la zona della Provincia più disastrata e abbandonata in quanto a interventi e opere. Noi sindaci e amministratori locali, vicini alle esigenze della gente, quotidianamente facciamo salti mortali per garantire i servizi primari ai nostri cittadini ma ogni giorno ci rendiamo conto delle paurose lacune strutturali a cui dobbiamo far fronte. Proprio raccogliendo questa esigenza di cambiamento ho deciso di proporre la mia candidatura a consigliere provinciale, seppur in una legislatura anomala che usurpa ingiustamente i cittadini elettori dal più importante principio democratico del voto. Non possiamo continuare a delegare ad altri, soprattutto sui bisogni delle nostre comunità, quell’esigenza non più prorogabile di portare le istanze del comprensorio ionico al centro dell’azione di Governo della Provincia. La paradossale vicenda che ha portato alla chiusura del Tribunale di Rossano e, più in generale, la politica di costante depauperamento di servizi cui è vittima il nostro comprensorio sono esempi concreti della necessità di essere maggiormente e meglio rappresentati. Serve un inversione di tendenza, oggi più che mai possibile, che consenta alla Provincia – conclude Russo – una guida equa e solida che segua i tanti esempi di buongoverno a cui i cittadini guardano con maggiore attenzione rispetto al passato.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*