Home / Breaking News / Crosia, prosegue il risanamento delle casse comunali

Crosia, prosegue il risanamento delle casse comunali

crosiaApprovato a maggioranza, con il voto contrario di soli tre consiglieri di opposizione, lo strumento finanziario di Crosia. “Risultato emblematico – come si legge nella nota della giunta – della  determinazione e degli evidenti progressi fatti nel processo di risanamento e riequilibrio delle casse comunali. Avviato dall’Amministrazione Russo per superare la condizione di pre dissesto in cui erano state trovate le finanze pubbliche nel 2014. Dopo l’approvazione, lo scorso marzo, del previsionale triennale, carico di prospettive e rigore, è giunto anche il via libera del Consiglio comunale al primo dei prossimi tre assestamenti generali di bilancio previsionale 2017-2019.

Si tratta di una tappa importante – dice l’assessore Graziella Guido – nel percorso di bonifica e risanamento avviato sulle casse dell’Ente. Perché non solo abbiamo approvato gli assestamenti del bilancio, così come previsto dalla legge; ma abbiamo anche salvaguardato gli equilibri delle nostre finanze. Garantendo di fatto il pareggio di bilancio e riuscendo a portare nel salvadanaio comunale tutte quelle entrate che avevamo previsto nella fase di approvazione del previsionale. Insomma, oggi più di ieri possiamo confermare che il Governo Russo ha intrapreso un cammino virtuoso. Che sicuramente, in tempi brevi, ci consentirà di rimettere in sesto le finanze pubbliche.

CROSIA, LA DICHIARAZIONE DI DISSESTO AVREBBE ESONERATO L’ESECUTIVO DA OGNI RESPONSABILITA’ POLITICA

E tutto questo – ribadisce l’Assessore al Bilancio – lo abbiamo fatto con grande coraggio e responsabilità. Perché, se da un lato abbiamo chiesto, per colpe create da chi ci ha preceduto, un maggiore sacrificio ai cittadini, dall’altro siamo stati integerrimi nel voler garantire alla nostra comunità tutti i servizi, con standard qualitativi alti. Sono pochi i comuni che nelle stesse condizioni di precarietà economica hanno osato intraprendere la più difficile strada del risanamento. Rispetto alla dichiarazione di dissesto che probabilmente avrebbe esonerato questo Esecutivo da ogni responsabilità politica. Ma senza dubbio avrebbe gettato definitivamente nel baratro una cittadina sta rifiorendo. E sta diventando punto di riferimento per tutto il territorio ionico e della Valle del Trionto.

Tra i punti di maggiore forza del documento contabile la salvaguardia degli equilibri di bilancio. Avvenuta grazie alla capacità dell’Esecutivo di aver garantito maggiori entrate all’Ente. E che quindi non hanno reso necessario un adeguamento del fondo crediti di dubbia esigibilità. Tra gli altri punti all’ordine del giorno trattati nel corso dell’ultimo consiglio comunale anche l’approvazione delle modifiche e adeguamento dello Statuto comunale, rinviato a prossima Assemblea su richiesta dei gruppi consiliari, e la presa d’atto delle dimissioni Consigliere comunale Gemma Cavallo dal gruppo consiliare del PD – Costruiamo il futuro, motivata attraverso un apposito documento consegnato al Segretario e messo agli atti.

Commenta

commenti