Home / Attualità / Crosia: nuove idee per rilanciare l’area fieristica e mercatale

Crosia: nuove idee per rilanciare l’area fieristica e mercatale

di Josef Platarota

Attività produttive, rilanciare la tradizione fieristica e mercatale. È questo uno degli obiettivi dell’Amministrazione comunale a guida Russo che dopo aver realizzato, negli anni scorsi, in prossimità della zona residenziale Romano, una nuova area attrezzata per il commercio a posto fisso dotata di parcheggi e servizi igienici, ha avviato la concertazione con gli esercenti del territorio per istituzionalizzare a Crosia Mirto un grande mercato domenicale mensile. Non solo, nelle prospettive dell’Esecutivo c’è anche l’intenzione di ripristinare la storica Fiera di Centofontane, che non si tiene più ormai da anni ma che nei decenni scorsi ha rappresentato un crocevia sociale importante per la crescita e lo sviluppo economico e demografico del centro urbano di Mirto.

Sono, questi, idee e progetti di cui si è discusso nei giorni scorsi nella sala consiliare della Delegazione comunale di Mirto alla presenza di operatori commerciali del territorio e dei rappresentanti delle associazioni di categoria nel corso di un confronto promosso dal consigliere comunale delegato al Commercio, Giuliana Morrone.

«È stato un primo incontro – dice Morrone – per mettere sul tavolo proposte ed esigenze del mondo del commercio e da qui partire per una nuova programmazione. Nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale c’è sicuramente la volontà di dare slancio all’attività mercatale, che rappresenta un punto fermo della tradizione traentina. E da qui la volontà di ampliare la già esistente offerta del mercato quindicinale con un nuovo e più importante appuntamento commerciale regionale da tenersi una volta al mese e di domenica. Crediamo sia questo un modo per incentivare l’economia cittadina e renderla maggiormente competitiva soprattutto se prendiamo a riferimento molte altre esperienza simili e di successo che si tengono sul territorio».

«Così come, insieme agli uffici e agli stessi attori commerciali – aggiunge Morrone – stiamo valutando la possibilità di ripristinare, con un’organizzazione moderna e più al passo con i tempi, la storica fiera di Centofontane, creando nel tradizionale contesto del mercato agropastorale, che un tempo si teneva in primavera e autunno, anche un contenitore di eventi e manifestazioni culturali e artistiche».

«Sono molto soddisfatta – conclude Giuliana Morrone – dell’esito dell’incontro durante il quale i commercianti hanno avuto di avanzare all’Amministrazione comunale alcune istanze, come quella di rivedere il tariffario per il commercio ambulante, che sono già al vaglio del governo civico e degli uffici e di cui daremo riscontro già nel secondo incontro programmatico che terremo nelle prossime settimane».


 

Commenta

commenti