Home / Attualità / Crosia, a Centofontane nuovo approdo per la pesca

Crosia, a Centofontane nuovo approdo per la pesca

Dopo la sottoscrizione della convenzione si attende il completamento delle procedure esecutive per l’inizio dei lavori della stazione di alaggio

CrosiaModerna stazione di alaggio e caro per  le imbarcazioni per la piccola pesca installata sul lungomare Centofontane a Crosia. Una postazione collocata sulla spiaggia crosiata – insignita della Bandiera Verde anche quest’anno – dotata di un vano di comando, di uno scivolo a mare e di un argano elettronico. Un ulteriore incentivo ed un nuovo servizio per quanti vogliano scegliere le spiagge traentine come meta delle loro vacanze. La postazione sarà dotata di un vano di comando, di uno scivolo a mare e di un argano elettronico. Dopo la sottoscrizione della convenzione si attende il completamento delle procedure esecutive per l’inizio dei lavori.

Soddisfatti il sindaco Antonio Russo e l’assessore all’urbanistica Giovanni Greco; che, insieme agli uffici comunali, hanno lavorato in modo incessante per attuare il progetto. Un finanziamento che andrà a valere sulla programmazione economica del Flag “Borghi Marinari dello Jonio”, presieduto da Cataldo Minò.

IL PROGETTO HA UN VALORE DI 75MILA EURO

Nei giorni scorsi – dice il Primo cittadino – alla cittadella regionale abbiamo sottoscritto, insieme al presidente Minò e al dirigente del Dipartimento 8 (agricoltura e risorse agroalimentari) della Regione Calabria, Cosimo Caridi, la convenzione per il finanziamento di una nuova e moderna postazione di alaggio e varo destinato alla piccola pesca costiera e turistica. Il progetto – spiega Russo – ha un valore di 75mila euro. Il finanziamento rientra nelle misure che l’Unione europea, attraverso il FEP, mette a disposizione dei Gruppi di azione costiera; che li investano in idee utili per il mondo della pesca e dell’ittiturismo. È l’ennesimo intervento – commenta il Sindaco – volto a dare un impulso alla crescita e allo sviluppo economico e turistico della nostra Città.

La piattaforma di alaggio e varo – illustra l’assessore all’urbanistica del Comune di Crosia, Giovanni Greco – è un’opportunità incredibile per ritornare ad incentivare nella nostra comunità il settore della pesca. Fino ad oggi le piccole imbarcazioni dei pescatori venivano trainate a mano sulle rive di Centofontane; oppure, spesso, senza diverse alternative, i carelli a traino delle auto venivano trasportati direttamente in mare. Oggi con la creazione di questo scivolo a supporto elettronico le spiagge saranno ancora più sicure e accessibili;  oltre che saranno dotate di un nuovo servizio per quanti, in possesso – conclude – di una piccola imbarcazione, vorranno prendere il largo proprio partendo dalla nostra costa ed in tutta comodità.

Commenta

commenti