Home / Attualità / Crosia, al via il potenziamento della differenziata

Crosia, al via il potenziamento della differenziata

differenziata-mirtoAmbiente, sicurezza, legalità e decoro. Nuovi strumenti e ulteriori interventi mirati al miglioramento del servizio della raccolta differenziata, per incrementarne la percentuale, così come previsto dalle normative europee. La raccolta porta a porta si estende all’intero perimetro comunale, comprendendo anche le contrade finora escluse dal progetto: Pantano, Sorrento, Quadricelli e Fiumarella. I nuovi cassonetti saranno consegnati nei prossimi giorni. Intanto, l’Esecutivo approva il disciplinare per la raccolta porta a porta, mai redatto da nessun’altra Amministrazione, che regolamenta, inoltre, il progetto di videosorveglianza per monitorare le zone in cui precedentemente erano collocati i cassonetti dei rifiuti.
È quanto fa sapere il vicesindaco e assessore alle politiche ambientali Serafino Forciniti, soddisfatto e fiducioso per i progressi che questi interventi sicuramente apporteranno, in termini di percentuali, al servizio di raccolta differenziata, garantendo quindi, nel rispetto e nella tutela dell’ambiente, una migliore qualità della vita ai cittadini.
In pochi mesi – sottolinea Forciniti – siamo riusciti a porre rimedio ad una serie di questioni irrisolte. Abbiamo affrontato una situazione approssimativa e poco organizzata. Dal regolamento del servizio di raccolta porta a porta, finora inesistente, che abbiamo redatto, all’approvazione in giunta dell’adesione al centro di raccolta Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), per i quali il comune non dovrà più pagare lo smaltimento. Ma soprattutto, la campagna di sensibilizzazione casa per casa, organizzato con il supporto dei tecnici degli uffici comunali. Certo – continua ancora il Vicesindaco – la percentuale di differenziata comunale, al momento è solo al 10%, dato sfavorevole ma logico, se si pensa che le contrade e le zone più periferiche del territorio, molto popolose, finora erano escluse da tale servizio. Non solo. Il riscontro più critico che abbiamo avuto modo di constare è che molti residenti delle aree in cui il servizio è già attivo da anni, per negligenza, hanno continuato a conferire i rifiuti nei cassonetti posti nelle aree dove non era ancora previsto il porta a porta. Per questo, ci siamo subito adoperati per estendere il servizio all’intero territorio comunale, comprendendo le numerose famiglie delle contrade finora escluse, alle quali nei prossimi giorni consegneremo i nuovi contenitori di 40 litri, che siamo riusciti a procurarci allo stesso prezzo di quelli da 23 litri forniti dalla precedente Amministrazione Comunale. Azione, questa, che ci consentirà di eliminare definitivamente entrambi i problemi.

Inoltre, abbiamo provveduto ad avviare un progetto di videosorveglianza con l’installazione di una telecamera, che di volta in volta monitorerà, con rotazione settimanale, le zone dalle quali sono stati rimossi i cassonetti e dove, come abbiamo avuto modo di verificare in questo periodo, si sono create vere e proprie discariche a cielo aperto. Il tutto – conclude Forciniti – con l’unico obiettivo di garantire maggiore decoro e rispetto all’ambiente, per tutelare la salute dei cittadini e per assicurare ai bambini e ai giovani un mondo più pulito, meno inquinato e un futuro migliore.
Stamani i tecnici comunali hanno provveduto ad installare la telecamera di videosorveglianza in Via Mar Ligure (Parco di Greco). Inoltre, sempre in quel percorso di riqualificazione degli spazi urbani e ripristino del decoro cittadino, si è provveduto alla potatura degli alberi di via Sandro Pertini, sui quali da molti anni non si registrava alcun tipo di intervento.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*