Home / Breaking News / Crosia, 5 milioni per rilanciare aspettative sviluppo

Crosia, 5 milioni per rilanciare aspettative sviluppo

Saverio-CapristoProgettualità, pragmatismo e capacità di attingere ai fondi extra-bilancio. Sono, questi, gli elementi caratterizzanti dell’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Antonio Russo che a soli quattro mesi dal suo insediamento ha attivato progetti, alcuni già finanziati ma rimodulati e subito messi in cantiere, per circa 5milioni di euro. Particolare attenzione alle scuole, al diritto alla casa e alla tutela dell’ecosistema e del patrimonio costiero. Interventi differenti e omogenei che, programmati con il contemporaneo quanto storico risanamento delle Casse municipali, contribuiranno a rilanciare le aspettative di crescita, soprattutto economica, della comunità crosiota.
Ad illustrare gli interventi strutturali e le opere incisive, di inizio mandato, che mirano a cambiare il volto e le prospettive della cittadina ionica, è l’Assessore ai Lavori Pubblici, Saverio Capristo, partendo dai tre particolari ambiti che saranno oggetto dei lavori: edilizia scolastica, edilizia sociale e ambiente.
Come azione prioritaria – dichiara l’Assessore ai Llpp – abbiamo pensato ai nostri studenti e a garantire loro degli edifici scolastici moderni ed efficienti. In particolare abbiamo riqualificato un finanziamento per 1,25milioni di euro, da fondi del Ministero dell’Istruzione e dell’Ambiente, destinato ai plessi di Via dell’Arte e Via del Sole. Sulla prima scuola è stato operato un doppio intervento, uno per l’adeguamento antisismico, l’altro di ristrutturazione e manutenzione straordinaria. Lavori, questi, in giacenza da tempo e che abbiamo realizzato in tempi record nel corso dell’ultima estate. Inoltre, la scuola materna di Via dell’Arte è ancora interessata da nuovi lavori che ne garantiranno l’ampliamento per il trasferimento delle tre classi di località Verdesca, con la possibilità di spegnere un fitto passivo che gravava da tempo sulle casse comunali. Rivoluzionario, invece, il progetto per la scuola di Via del Sole, nella quale è stato realizzato un progetto per l’attivazione dell’energia geotermica che permetterà al Comune un risparmio sostanziale sugli impianti di riscaldamento e refrigerazione della struttura. Un ulteriore intervento di efficientamento energetico è stato avviato, grazie ad un finanziamento di 250mila euro di fondi Miur e Mattm, sulla scuola Media di Mirto. Tutte opere – sottolinea ancora Capristo – che camminano perfettamente nel solco di quella linea di rigore che mira ad un utilizzo più parsimonioso delle finanze comunali. Ma c’è di più. Abbiamo chiesto e abbiamo già contezza che sarà concesso dalla Regione Calabria un ulteriore finanziamento per 450mila euro che consentirà, attraverso un’opera di riqualificazione antisismica, di restituire alla cittadinanza una delegazione comunale più sicura e moderna.
Poi ci sono altre tre opere – scandisce ancora Saverio Capristo – che riteniamo strategiche per le prospettive di sviluppo dell’intera comunità crosiota e che diventeranno il cardine delle prossime azioni amministrative. La prima è la realizzazione di nuove residenze per la categorie svantaggiate, soprattutto giovani coppie. Grazie all’adesione alla manifestazione di interesse al bando di edilizia sociale, avremo la possibilità di incassare sempre per tramite della Regione Calabria, Assessorato ai Lavori Pubblici, un finanziamento di un milione di euro per la costruzione, in zona Sorrento, di dodici alloggi.
Dando, così, una prima risposta a quel sacrosanto diritto alla casa, spesso disatteso. La seconda azione è la tutela della zona marina dalle erosioni, attraverso il ripascimento del tratto costiero. Dopo i lavori di risanamento del 2005, per 1,5milioni di euro, avviati dalla prima Amministrazione Russo, abbiamo ottenuto un ulteriore e uguale finanziamento per intervenire in contrada Pantano Martucci e sul lungomare Centofontane. Terzo e probabilmente più ambizioso progetto, per il quale abbiamo richiesto un finanziamento attraverso gli Accordi di Programma Quadro della Regione, è l’ammodernamento del depuratore comunale. Un’opera strategica che, ne siamo certi – conclude l’Assessore Capristo – risolverà definitivamente un problema grave che finora ha inficiato le nostre potenzialità di sviluppo turistico.

Commenta

commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*