Home / Ambiente / Crati, i cittadini di Thurio lanciano l’allarme: «L’argine sta cedendo»

Crati, i cittadini di Thurio lanciano l’allarme: «L’argine sta cedendo»

C’è tanta paura che possa verificarsi nuovamente una catastrofe e chiedono interventi immediati

«L’argine del Crati sta cedendo. Ancora un metro e verrà giù tutto». Questo è quello che dicono i cittadini di Thurio che appena un anno fa hanno subito la violenta inondazione delle acque del fiume. Alcune foto inoltrate alla nostra redazione mostrano come l’impeto del Crati in queste ore sta “rosicchiando” centimetro dopo centimetro il terrapieno del nuovo argine, quello realizzato all’indomani del 28 novembre 2018. Il fiume è in piena a causa delle piogge che negli ultimi giorni stanno colpendo l’area del cosentino e dell’appennino tirrenico (da dove sgorga la sorgente del grande corso idrico che solca la Sibaritide). I cittadini hanno paura che possa verificarsi nuovamente una catastrofe e chiedono interventi immediati.


Commenta

commenti