Home / Attualità / Covid-19, salgono a 46 i contagi nella Sibaritide. Ecco dove sono i nuovi casi

Covid-19, salgono a 46 i contagi nella Sibaritide. Ecco dove sono i nuovi casi

La bimba di Crosia Mirto risultata positiva al tampone si conta nei contagiati di ieri. Scoppia il focolaio a Mandatoriccio 

Ci sono 7 nuovi contagi nella Sibaritide, tutti collegati ai casi pre-esistenti. In realtà, rispetto al conteggio che avevamo dato ieri sarebbero 8. Già perché nella tarda serata di martedì era pervenuta la notizia della positività della bambina di Crosia Mirto, figlia di una ragazza che era già stata sottoposta a tampone con esito positivo ed il cui caso potrebbe essere collegato ad un focolaio di Corigliano-Rossano.

Nel centro urbano di Mirto sono scattate tutte le misure precauzionali che hanno portato alla chiusura di una ludoteca/asilo, dove aveva frequentato la piccola, e alla quarantena fiduciaria per tutti i bambini e le famiglie che hanno avuto contatti. Per loro la fase di verifica, attraverso tampone molecolare, partirà domani mattina nei locali già individuati dall’Asp di Cosenza e dal Comune di Crosia.

Intanto i casi di oggi. Pare possa essere divampato un focolaio a Mandatoriccio con 4 nuovi casi che dovrebbero essere tutti collegati alla persona contagiata che nei giorni scorsi è stata ricoverata nel reparto di Malattie infettive dell’Annunziata di Cosenza. Anche in questo caso i sanitari dell’unità speciale dell’Usca, coordinati dal dottor Martino Rizzo, sono a lavoro per circoscrivere al meglio tutti i casi di contagio.

Poi c’è Corigliano-Rossano dove ancora oggi continuano a salire i casi di contagio: ce ne sono 3 e tutti collegati ai focolai esistenti. Il lavoro compiuto dagli uomini dell’Asp di Cosenza è encomiabile perché non stanno lasciando nulla di intentato. Ora le verifiche stanno passando al secondo cerchio dei contatti proprio per evitare che il virus prenda la fuga e rischi di non essere più gestibile.

LA SITUAZIONE NELLA SIBARITIDE

Sul territorio della Sibaritide questa è la situazione attuale: c’è il focolaio di Cassano Jonio, già circoscritto e isolato, dove sono stati individuati 7 cittadini positivi di cui 1 ricoverato a Cosenza, 2 a Crosia (legati probabilmente ad un focolaio di Corigliano-Rossano), 5 a Mandatoriccio ( di cui 1 ricoverato a Cosenza); 1 a Paludi (legato ad un focolaio di Corigliano-Rossano); 1 a Roseto Capo Spulico (caso di rientro ricoverato a Cosenza); 1 a Trebisacce (caso circoscritto) e 29 a Corigliano-Rossano di cui 4 ricoverati a Cosenza. A questi si aggiunge anche il caso del turista campano in vacanza a Cariati deceduto lo scorso 5 settembre nell’ospedale hub.


 

Commenta

commenti