Home / Attualità / Cosenza, truffa: giovani sciacalli chiedono offerte pro-terremoto

Cosenza, truffa: giovani sciacalli chiedono offerte pro-terremoto

Allerta truffe a Cosenza. “Ci sono tre giovani, due maschi e una ragazza, che vanno in giro a raccogliere soldi per i terremotati, dicendo che li mando io, ma è falso! Sono degli sciacalli!”. A lanciare l’allarme è Padre Fedele Bisceglia, assessore per il Contrasto alla Povertà del Comune di Cosenza. I tre giovani, stamattina, sono stati visti nel piazzale dell’autostazione chiedere denaro e rilasciare anche delle ricevute. “E’ una cosa ignobile – dice il religioso – e voglio che tutti sappiano che io raccolgo fondi per strada, personalmente, a Corso Mazzini, e che non mando in giro nessuno a nome mio. Chi vedesse questi tre barbari, questi veri Unni, chiami subito la polizia, perché stanno approfittando della povera gente e lucrano sul dolore”. Anche ieri pomeriggio sono state avvistate due ragazze, sempre all’autostazione di Cosenza, intente a chiedere due euro per un biglietto da riffare. L’incasso, hanno detto ad una signora che ha dato l’offerta, sarà devoluto alle popolazioni terremotate. E nei prossimi giorni, sempre a loro dire, in Corso Mazzini si terrà la manifestazione con estrazione dei biglietti vincenti. Tra cui un motorino… La Polizia accerti la buona fede dell’azione portata avanti dalle ragazze.

(fonte quicosenza.it)

Commenta

commenti