Home / Attualità / Cosenza, siglata intesa tra INPS e Confindustria

Cosenza, siglata intesa tra INPS e Confindustria

confindustria-cosenzaSiglata un’intesa tra l’INPS di Cosenza, la Sezione Edile ANCE di Confindustria Cosenza, la Cassa Edile Cosentina e le Organizzazioni Sindacali Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil per prevenire i rischi di possibili distorsioni del mercato ed i fenomeni di concorrenza sleale.
Il settore dell’edilizia riveste un ruolo determinante nell’intero panorama economico nazionale e rappresenta, a livello locale, uno dei settori a più alta intensità occupazionale e a maggiore creazione di valore. I due enti coinvolti, INPS e Cassa Edile, organismo paritetico facente capo ad Ance e alle Organizzazioni Sindacali, attraverso l’intesa intendono favorire lo sviluppo di azioni sinergiche in particolare attraverso l’ottimizzazione delle procedure relative al rilascio del Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC).
Il protocollo è stato firmato per l’INPS di Cosenza dal Direttore Pasquale Scortecci, dal Presidente di Ance Cosenza Giovan Battista Perciaccante, assistito dal Responsabile dell’Area Relazioni Industriali Pierpaolo Mottola, dal Presidente Santo Alessio della Cassa Edile Cosentina e dalla Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, rispettivamente rappresentante da Umberto Calabrone, Antonio Di Franco, Mauro Venulejo e Bruno Marte.
INPS e Cassa Edile, in quanto soggetti deputati ad elaborare ed emettere il DURC, attueranno una fase di pre-istruttoria per effettuare le opportune verifiche preventive, avvalendosi di una forma di comunicazione diretta tra gli enti, analizzando dati quali la consistenza numerica della forza lavoro delle aziende interessate dal DURC, al fine di migliorare il processo amministrativo di elaborazione ed emissione del documento.
Il protocollo è un primo passo basato sulla reciproca disponibilità ad implementare ulteriori forme di comunicazione e interscambio di informazioni al fine di rispondere sempre al meglio agli interessi della rispettiva utenza.
«Attraverso questa intesa – hanno dichiarato i sottoscrittori dell’intesa – ricerchiamo momenti di confronto permanente tra i nostri Enti Bilaterali e la Pubblica Amministrazione, per favorire le strategie tese ad affrontare con efficacia le cause che frenano lo sviluppo, riducono la libera concorrenza, alterano le regole del mercato e mettono in crisi il sistema delle imprese con seri rischi per la loro sopravvivenza».

Commenta

commenti