Home / Breaking News / Cosenza: nasce il primo nucleo giovanile del CCI.Nel direttivo, i giovani rossanesi Caputo e Rizzo

Cosenza: nasce il primo nucleo giovanile del CCI.Nel direttivo, i giovani rossanesi Caputo e Rizzo

Nasce sul territorio di Cosenza il Dipartimento Provinciale per le politiche giovanili del CCI  Il Coraggio di Cambiare l’Italia. Si tratta del primo nucleo di confronto, laboratorio di idee, per gli under 35 militanti nel movimento. A presiederlo sarà Antonella Caputo. Avvocato, consigliere comunale di Rossano. Tra i più giovani rappresentanti istituzionali donna in Calabria. L’incarico a costituire il direttivo del Dipartimento provinciale è stato affidato ieri (venerdì 3 novembre). Direttamente dal Presidente nazionale del movimento,Giuseppe Graziano. Che insieme al coordinatore provinciale del CCI, Aldo Marino, ha anche nominato il primo coordinatore giovanile territoriale del CCI di Corigliano-Rossano. Si tratta di Ivan Rizzo, laureato in Legge specializzato in studi sulla pubblica amministrazione.

 COSENZA, CCI: ANTONELLA CAPUTO RESPONSABILE DIPARTIMENTO PROVINCIALE, IVAN RIZZO COORDINATORE DI  CORIGLIANO ROSSANO

Sono due giovani – commenta Graziano – che hanno dimostrato grande impegno e voglia di dare al movimento un contributo forte in termini di idee. Il Coraggio di Cambiare l’Italia nel 2015 è nato anche con il sogno di poter creare una nuova classe dirigente. Dove a prevalere siano il merito. L’ingegno e l’abnegazione a lavorare per e con i cittadini. Antonella e Ivan, che a breve saranno affiancati nei territori da altri giovani di valore che hanno già espresso la loro volontà ad impegnarsi per la causa del CCI sono due belle speranze per la Calabria. Ed il movimento sarà a loro fianco nelle scelte e nella loro crescita politica.

Agli auguri del Presidente nazionale Graziano al neo responsabile del Dipartimento provinciale di Cosenza per le Politiche giovani, Antonella Caputo, e al neo coordinatore giovanile di Rossano, Ivan Rizzo, si associano anche quelli del Presidente onorario, Giuseppe Siciliani, e dell’Ufficio di Presidenza del CCI.

Commenta

commenti