Home / Attualità / Cosenza: 166°Anniversario Polizia di Stato, festeggiamenti il 10 aprile teatro Rendano

Cosenza: 166°Anniversario Polizia di Stato, festeggiamenti il 10 aprile teatro Rendano

Cosenza. Il 10 aprile, alle ore 10:00, al Teatro Rendano sarà celebrato, alla presenza del Questore di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio, il 166° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato e saranno consegnati riconoscimenti premiali al personale della Polizia di Stato distintosi in operazioni di Polizia ed anche a cittadini, Associazioni ed Enti che si sono distinti particolarmente per meriti civili. All’esterno del Teatro saranno presenti automezzi e motomezzi della Polizia di Stato, nonché stand espositivi della Polizia Scientifica, degli Istruttori di Tecniche Operative ed Artificieri, della Polizia Stradale e della Polizia Postale e delle Telecomunicazioni.

Al termine della manifestazione ci sarà un breve concerto musicale.

questore conticchio

Questore di Cosenza dr. Giancarlo Conticchio

ANNIVERSARIO POLIZIA DI STATO: LA MOSTRA DAL 9 APRILE FINO AL 15

In occasione 166° Anniversario della Polizia di Stato, nel Museo Arti e Mestieri di Corso Telesio,verrà allestita una mostra che racconta la storia della Polizia di Stato e che verrà inaugurata ufficialmente il giorno 9 aprile alle ore 10,30, alla presenza di alcune scolaresche La mostra, che potrà essere visitata gratuitamente fino al 15 aprile p.v., con orario 10,00-13,00 e 16,00-18,00, sarà un momento di incontro con la cittadinanza e le scuole e rappresenterà l’occasione per i ragazzi di ascoltare anche dalla voce di chi ne è stato protagonista, la storia della Polizia di Stato.  Nell’occasione, infatti, la presenza dell’ANPS (che quest’anno festeggia i suoi 50 anni) è ritenuta di particolare importanza rappresentando, per la sua funzione, il giusto legame tra passato, presente e futuro.

ANNIVERSARIO POLIZIA DI STATO: LA MOSTRA RACCONTA LA STORIA DELLA POLIZIA DI STATO

La mostra racconta la storia della Polizia di Stato attraverso due diversi percorsi storici-uniformologici. Il primo abbraccia il periodo dal 1852 fino alla riforma del 1981. La seconda parte della mostra, dal titolo “In nome della legge”, è un percorso illustrato, e nasce dalla collaborazione tra l’Ufficio Storico della Polizia di Stato, la Biblioteca Centrale di Roma ed il Centro Studi Galantara, con la collaborazione della Biblioteca del Ministero dell’Interno. Ripercorre, attraverso vignette e caricature satiriche, l’attività della Polizia dalla sua nascita e nel rapporto con le vicende storiche del periodo post risorgimentale e del primo Novecento.

All’interno della mostra sarà inoltre proiettato un video-documentario sulla storia della Polizia di Stato.

 

 

Commenta

commenti