Home / Attualità / Coronavirus, tre nuovi casi a Corigliano-Rossano. Siamo a 14

Coronavirus, tre nuovi casi a Corigliano-Rossano. Siamo a 14

Si tratta di due parenti di pazienti risultati già positivi e di un cittadino che ha avuto contatti con le aree critiche del nord

“Oggi ci sono degli altri concittadini positivi, sono 3. Si tratta di parenti stretti di persone già risultate positive al COVID-19, che quindi erano già in quarantena precauzionale, e di un concittadino che ha avuto contatti con le regioni del nord che sono state particolarmente colpite dall’epidemia, la cosiddetta ex zona rossa, per il quale sono già stati individuati i contatti”.

L’annuncio è del sindaco di Corigliano-Rossano, Flavio Stasi, nel suo consueto e puntuale aggiornamento quotidiano alla città attraverso i canali social istituzionali.

“Sarà una settimana lunga – scrive Stasi – perché sarà decisiva”. Ma ostenta Ottimismo il sindaco anche per i dati incoraggianti diramato oggi dalla protezione civile, sia su scala nazionale che regionale. “Come sto ripetendo in questi giorni – ha precisato – dobbiamo aspettarci dei nuovi casi: non devono allarmarci, ma ci ricordano, una volta di più, la serietà della situazione, lo scopo delle misure adottate e l’importanza di rispettarle scrupolosamente”.

Intanto c’è la corsa contro il tempo per allestire al meglio lo spoke cittadino, diviso in due presidi. “Oggi – ha ricordato Stasi – la priorità è attivare tutti i servizi necessari per la comunità, compresi entrambi gli accessi ai Pronto Soccorso, nella massima sicurezza rispetto all’epidemia in atto, ovvero con l’attivazione del pre-triage 24 ore su 24, ed è quello per il quale mi sono già mosso e continuerò a muovermi. Ed è quello che certamente otterremo, semplicemente perché opportuno e sacrosanto”.


Commenta

commenti