Home / Ambiente / Corigliano: Aveva spray chimico da guerra, arrestato

Corigliano: Aveva spray chimico da guerra, arrestato

coriglianoLa Sibaritide in generale e Corigliano in particolare al centro delle attenzioni del questore di Cosenza, Luigi Liguori. Si tratta di attività di controllo del territorio programmate in questura nel corso di un tavolo tecnico convocato ad hoc.

Una di queste operazioni è stata condotta martedì scorso ed ha fruttato importanti risultati per gli agenti della Polizia di Stato. Ad iniziare da un arresto. Infatti per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e porto illegale di aggressivo chimico.

Classificato come arma da guerra, personale delle polizia di Stato, ha tratto in arresto il coriglianese Alessandro Garasto di 32 anni. In particolare l’arresto di Garasto è avvenuto nel pomeriggio di martedì scorso.

Allorquando personale del Reparto di prevenzione crimine Calabria settentrionale. E personale del Commissariato di pubblica sicurezza di Rossano, ulla strada statale S.S.106 nei pressi dello svincolo per Corigliano.

CORIGLIANO AL CENTRO DELLE ATTENZIONI DEL QUESTORE DI COSENZA

Fermava per un controllo un’autovettura con due persone a bordo. Il cui conducente, anziché arrestare la marcia si dava alla fuga mentre il passeggero seduto di fianco, si copriva il viso con le mani tentando di nascondersi alla vista degli agenti.

Abbassandosi sul sedile. Immediatamente alcuni agenti, che stavano effettuando un posto di blocco, si davano all’inseguimento e nel contempo veniva informata la sala operativa che coordinava gli altri equipaggi della Polizia presenti in zona.

Al fine di intercettare l’autovettura in questione. I fuggitivi procedevano a forte velocità, arrivando nel centro cittadino di Corigliano dove continuavano la loro pericolosa corsa, effettuando anche ripetuti sorpassi azzardati e brusche manovre.

SPRAY CHIMICO DA GUERRA, ARRESTATO

E mettendo a serio rischio l’incolumità dei passanti. Il veicolo inseguito collideva contro un marciapiede riportando notevoli danni al motore, ragione per la quale i due occupanti proseguivano la fuga a piedi.

Uno dei due riusciva a sottrarsi alla cattura mentre Alessandro Garasto veniva bloccato e sottoposto a perquisizione personale estesa anche al veicolo. All’interno dell’abitacolo dello stesso, debitamente occultata veniva rinvenuta una bomboletta spray sigillata.

Contenente liquido paralizzante del genere vietato sul territorio nazionale perché classificata come arma da guerra. Garasto veniva tratto in arresto e condotto presso il carcere di Castrovillari.

Nell’ambito sempre degli stessi controlli i poliziotti hanno, identificate 87 persone, controllati 53 veicoli, controllate 20 persone extracomunitarie. Elevati 15 verbali per infrazioni al codice della strada. Per quanto riguarda, invece, l’attività di contrasto alla prostituzione sono stati elevati quattro verbali e sequestrate cinque autovetture.

Fonte: La Provincia Di Cosenza

Commenta

commenti