Home / Attualità / Coppa Italia: il Corigliano punta all’impresa in terra siciliana

Coppa Italia: il Corigliano punta all’impresa in terra siciliana

I De Feo boys sono pronti per scrivere la storia negli ottavi di finale di Coppa Italia. Contro il Canicattì serve una vittoria per continuare a sognare

Neanche il tempo di gustarsi il successo in campionato sul Trebisacce, che il Corigliano è già pronto ad una nuova sfida. Per il return-match del girone H, degli ottavi di finale interregionali di coppa Italia, la squadra biancoazzurra è attesa dal temibile Canicattì.

Arena dell’incontro sarà il sintetico di Ravanusa con fischio d’inizio fissato alle 14:30. per mercoledì 6 marzo. In palio l’accesso ai quarti dove la vincente tra canicattinesi e coriglianesi affronterà la vincitrice del triangolare campano, lucano, pugliese  ossia una tra  Audax Cervinara, Grumentum Val D’Agri e Casarano. Coriglianesi promossi alla fase nazionale della coccarda tricolore grazie al successo per 2 a 0 nella finale regionale, dello scorso 22 dicembre a Palmi, contro il San Luca.

Canicattinesi, invece, vittoriosi nella finalissima siciliana, dello scorso 30 gennaio a Licata, per 1 a 0 sul Marina di Ragusa. Deputati per la direzione di gara l’arbitro Stefano Foresti della sezione di Bergamo e gli assistenti D’Ilario di Tivoli e Mattera di Roma. Al seguito dei biancoazzurri una nutrita rappresentanza dello “Skizzati-Group” sempre ben predisposti a esortare la propria squadra per ambire all’impresa. Dopo il 2 a 2 dell’andata, infatti, il Corigliano per il passaggio del turno dovrà infilare un successo pieno o un pareggio dal 3 a 3 in su. Lo 0 a 0 e l’1 a 1 qualificherebbe gli isolani. Col 2 a 2, al termine dei novanta minuti, previsti direttamente i rigori.


Commenta

commenti