Home / Attualità / Corigliano Rossano: usi civici, incarico del professionista esteso all’intera città

Corigliano Rossano: usi civici, incarico del professionista esteso all’intera città

L’obiettivo è avviare un procedimento semplificato

corigliano rossanoApprovata nei giorni scorsi dalla Giunta Municipale di Corigliano Rossano una delibera in cui si dà atto di indirizzo per estendere l’incarico (conferito, prima della fusione, nel solo estinto comune di Rossano) del professionista con specifiche competenze (l’ingegnere Rita Carolina Laurenzano) all’intera città e permettere, una volta approvate le tariffe, di avviare l’istruttoria delle domande di affrancazione delle terre a livello e della legittimazione e della liquidazione delle aree di patrimonio civico comunale. L’obiettivo è avviare il procedimento semplificato, favorendo le procedure di applicazione della legge regionale sulle norme in materia nonché nell’ottica dell’imminente avvio dello sportello usi civici. Si tratta – fa sapere l’Amministrazione Comunale – del primo indispensabile tassello per l’avvio delle affrancazioni a livello, che, con l’istituzione prossima dello sportello usi civici, rappresenta un significativo, anzi epocale, cambio di rotta in materia di terre a livello ed usi civici.

L’incarico prevede l’istruttoria delle domande di affrancazione fino ad una massimo di 25 e verifica della documentazione, eventuale richiesta di integrazione documentale, determinazione delle somme da versare al comune, ausilio agli atti amministrativi connessi, oltre che l’avviso ai cittadini della possibilità di poter inoltrare entro il termine di legge le domande di affrancazione, legittimazione, liquidazione del demanio civico comunale, lo schema di domanda di affrancazione delle terre a livello e della legittimazione e liquidazione del demanio civico comunale, il servizio di informazione ai cittadini e ai tecnici degli stessi mediante attivazione dello sportello usi civici. Al termine dell’incarico, e dell’espletamento della istruttoria delle 25 pratiche, presso l’istituendo sportello che vedrà la collaborazione di dipendenti comunali, l’ufficio procederà in autonomia, acquisita la competenza necessaria.


Commenta

commenti