Home / Attualità / Corigliano Rossano: «Il Servizio mensa scolastica è nel limbo»

Corigliano Rossano: «Il Servizio mensa scolastica è nel limbo»

La denuncia arriva forte e chiara da parte dei sindacalisti Andrea Ferrone per la CGIL e Luciano Campilongo della Uil

Nella sede della Protezione Civile, area Rossano, 20 ottobre si è tenuto l’incontro tra l’amministrazione comunale di Corigliano Rossano, rappresentata dagli assessori al lavoro e all’istruzione, rispettivamente Novello e Novellis, i rappresentanti di CGIL e UIL, Andrea Ferrone e Luciano Campilongo, ed una piccola delegazione di lavoratrici e lavoratori della mensa scolastica comunale.

I 33 lavoratori del settore garantiscono il servizio già da due decenni e, purtroppo, a causa dell’emergenza COVID, si trovano in CIG dal lontano 5 marzo u.s. Trattasi, comunque, di maestranze con contratto part time, con famiglie monoreddito.

 

Siamo fortemente preoccupati della sorte di questi lavoratori, a tutt’oggi, a casa; ricordiamo che il servizio mensa – nel comune – è da sempre un fiore all’occhiello, proprio grazie all’impegno scrupoloso ed alla passione profusi dagli operatori.

Per metà di ottobre, si era ipotizzato l’inizio dell’erogazione del servizio per questo anno scolastico; invece, dopo l’incontro di ieri, l’amministrazione ha comunicato che mancano taluni documenti e non vi sono – al momento – chiare indicazioni relativamente alla sicurezza.

Il servizio mensa deve necessariamente fare i conti con l’emergenza sanitaria in cui versa il Paese Italia, garantendo la sicurezza dei bambini (fruitori del servizio) e degli operatori tutti.

Tuttavia, nel non aver indicazioni precise sulla data di inizio del servizio e sulla reale organizzazione, resta immutato il gravissimo problema sociale.

FILCAMS Cgil Pollino Sibaritide Tirreno e UIL chiedono al sindaco ed alla sua amministrazione comunale un impegno importante per scongiurare ulteriori impedimenti burocratici che – di fatto –  porterebbero al blocco dell’inizio della mensa comunale, a danno dell’utenza (genitori e bambini) e delle maestranze coinvolte.

Chiediamo di essere riconvocati al più presto per l’indicazione di una precisa e definitiva data di inizio del servizio.


Commenta

commenti