Home / Breaking News / Corigliano Rossano, Polizia di Stato: spacciava nonostante fosse agli arresti domiciliari. Cosenza, 2 denunce per spaccio hashish

Corigliano Rossano, Polizia di Stato: spacciava nonostante fosse agli arresti domiciliari. Cosenza, 2 denunce per spaccio hashish

CORIGLIANO ROSSANO, COMMISSARIATO POLIZIA DI STATO.  Ieri, personale del Commissariato P.S. Corigliano-Rossano unitamente a personale del Reparto Prevenzione Crimine Calabria Settentrionale ha tratto in arresto in flagranza di reato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio A.D. di anni 25. A.D., benché sottoposto alla detenzione domiciliare per i reati estorsione e rapina, continuava a delinquere; questo è quanto accertato dal personale della Polizia di Stato che, infatti, dopo accurate verifiche, durante una perquisizione  domiciliare ha rinvenuto: della marjuana, accuratamente suddivisa in dosi.

Tutto l’occorrente per il taglio ed il confezionamento delle dosi; un bilancino di precisione e 500€ in contanti di piccolo taglio. Altre due persone sono state deferite all’Autorità Giudiziaria dal personale della Polizia di Stato, Squadra Volanti della Questura di Cosenza, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo hashish. Due giovani, B.A. di anni 22 e M.G. di anni 26, rispettivamente conducente e passeggero di un veicolo, venivano sottoposti a controllo stradale dal quale scaturiva una perquisizione personale e quindi il rinvenimento della sostanza stupefacente. Il B.A. veniva deferito, altresì, all’Autorità Giudiziaria per resistenza a Pubblico Ufficiale. Le donne e gli uomini della Polizia di Stato della Provincia di Cosenza, su disposizione del Questore dott.ssa Giovanna Petrocca, in prossimità delle feste natalizie, stanno intensificando le attività straordinarie di controllo del territorio.

Commenta

commenti