Home / Breaking News / Corigliano-Rossano, nominato Commissario

Corigliano-Rossano, nominato Commissario

Un rendering rappresentante la fusione tra i comuni di Corigliano e Rossano e il nuovo Commissario prefettizio Domenico Bagnato

Ufficializzato il nome del Prefetto in quiescenza che è stato nominato Commissario prefettizio per la provvisoria gestione del nuovo Comune Corigliano-Rossano. Si tratta di Domenico Bagnato. Con i poteri del Sindaco, della Giunta e del Consiglio, opererà a decorrere da sabato 31 marzo 2018 e fino all’insediamento degli ordinari organi di governo; da eleggersi in occasione del turno elettorale amministrativo del 2019. È quanto contenuto nel decreto del Prefetto di Cosenza Gianfranco Tomao. Che è stato trasmesso alle due Amministrazioni Comunali di Corigliano e Rossano ed assunto al Protocollo Generale dell’Ente in data odierna (venerdì 23 marzo).

CORIGLIANO-ROSSANO, COMMISSARIO COADIUVATO DAI SINDACI FINO ALL’ELEZIONI DEI NUOVI ORGANI

Il Segretario Generale dell’Ente Nicola Middonno (al pari del suo omologo di Corigliano) ha predisposto la notifica del decreto ai consiglieri comunali, al Sindaco ed alla Giunta. Da sabato 31 marzo saranno dichiarati estinti i singoli comuni di Corigliano e Rossano; nonché decaduti i rispettivi organi di governo. La nomina del Commissario – si legge – si rende necessaria per assicurare l’espletamento degli adempimenti finalizzati a consentire l’avvio del nuovo ente

rossano

Il Prefetto di Cosenza, Tomao

locale; nonché la regolare erogazione dei servizi alla cittadinanza che conta 74 mila e 848 abitanti.

Il Commissario sarà coadiuvato, fino all’elezione dei nuovi organi, da un Comitato consultivo formato dai Sindaci dei comuni originari. 

Commenta

commenti