Home / Attualità / Corigliano Rossano: nasce il Comitato “Insieme per Fabrizio”

Corigliano Rossano: nasce il Comitato “Insieme per Fabrizio”

ComitatoCorigliano Rossano. Per affrontare al meglio le problematiche che affliggono il territorio di Corigliano sono numerose le creazioni di Comitati. Nasce infatti il comitato “Insieme per Fabrizio”. I Portavoce Falcone e Strigaro”. Molti i problemi affrontati: amianto per le strade e carenza acqua nelle scuole, strade dissestate ed imploranti adeguata manutenzione. Emergenza rifiuti come risultato dell’inciviltà di alcuni, assenza di interventi dell’ente pubblico. Per tutto ciò che attiene il decoro urbano, le aree verdi, le piazze e i monumenti, gli spazi per il gioco dei bambini. Si registra pertanto un rinvigorito senso civico. Testimoniato dalla continua nascita di Comitati costituiti da liberi cittadini desiderosi di impegnarsi in prima persona per denunciare situazioni negative. Nonché proporre e organizzare iniziative di utilità sociale.

ComitatoCORIGLIANO ROSSANO: TRA LE PRIORITÀ DEL COMITATO LA QUESTIONE RIFIUTI

In tale ottica, come comunicato con una nota a firma del giornalista Fabio Pistoia,  promotore dell’iniziativa, nasce anche nella popolosa località Fabrizio un apposito Comitato popolare. Grazie alla sensibilità e all’attenzione riposta nei confronti della città e delle esigenze collettive dai cittadini in Giovanni Falcone e Stella Strigaro, coniugi conosciuti e stimati dalla comunità locale.Tra le priorità di Fabrizio, a detta dei portavoce Giovanni Falcone e Stella Strigaro, vi è anzitutto “la questione rifiuti. Con le strade e finanche tratti di spiaggia invasi da cumuli di immondizia. E addirittura la presenza di amianto, nocivo per la salute, con lastre di eternit abbandonate qua e là. Senza dimenticare, poi, la presenza di strade colme di veri e propri crateri e la cronica carenza di acqua nelle scuole materne del luogo, con notevoli e comprensibili disagi per i giovanissimi allievi”.

Anche a Fabrizio, dunque, come in tante altre zone del territorio, ci si mobilita per cercare di migliorare le comuni condizioni di vivibilità e consegnare ai nostri figli un contesto dove l’ambiente pubblico e il benessere sociale siano sempre preservati.

 

Commenta

commenti