Home / Attualità / Corigliano Rossano, Museo Amarelli protagonista di una speciale caccia al tesoro

Corigliano Rossano, Museo Amarelli protagonista di una speciale caccia al tesoro

corigliano rossanoSono sette le dimore storiche calabresi che saranno protagoniste di una speciale caccia al tesoro organizzata dall’ADSI (Associazione Dimore Storiche Italiane). L’obiettivo è promuovere la conoscenza, la fruizione, la scoperta e soprattutto la salvaguardia delle dimore storiche; autentici scrigni e baricentri di memoria e cultura locali. Il che significa non solo tutelare questo o quel preciso patrimonio artistico ed architettonico, ma l’identità, il paesaggio, la storia di un territorio. Sensibilizzazione alla tutela e marketing territoriale a 360 gradi, il percorso da preferire è quello dell’approccio olistico. Considerare l’uno parte del tutto.

A dichiararlo è il presidente della sede regionale dell’ Gian Ludovico De Martino. Informando la  Giornata nazionale ADSI è in programma per domenica 27 maggio, dalle ore 10 alle ore 13 dalle ore 16 alle ore 19.30. – Giunta all’8ª edizione, l’iniziativa si inserisce nell’ambito dell’Anno europeo del patrimonio 2018 e della Private Heritage Week; in programma dal 24 al 27 maggio. Le dimore storiche – aggiunge  De Martino – non sono sempre dei musei. Conservarle significa anche mantenerle in qualche modo vive; attraverso destinazioni compatibili con la vocazione degli edifici stessi. Va in questa direzione l’impegno del sodalizio che da 40 anni si propone di agevolare la conservazione, la valorizzazione e la gestione delle dimore storiche.

CORIGLIANO ROSSANO, LE DIMORE COINVOLTE

Da Villa ZERBI a TAURIANOVA (RC) al Museo della Liquirizia Giorgio AMARELLI a CORIGLIANO ROSSANO (CS), da Villa CEFALY PANDOLPHI ad ACCONIA (CZ) a Palazzo LUPIS a GROTTERIA (RC), da PALAZZO DELLE CLARISSE ad AMANTEA (CS) a PalazzoCARRATELLI ad AMANTEA (CS) fino a Palazzo MURMURA a VIBO VALENTIA (VV). Sono queste le dimore storiche, che saranno aperte al pubblico e che ospiteranno la caccia al tesoro.

Venezia – La Giudecca (1944), è, questo, il quadro che, messo a disposizione dall’Archivio Sante Monachesi di Roma, ospiti e partecipanti della giornata dovranno ricercare in uno dei 7 edifici storici. I vincitori, i primi tre che riusciranno ad individuare il quadro, si aggiudicheranno il paniere di prodotti (vini Statti, fichi Fratelli Marano, liquirizia Amarelli).

Commenta

commenti