Home / Breaking News / Corigliano-Rossano, Graziano all’iniziativa di FdI: intesa vicina?

Corigliano-Rossano, Graziano all’iniziativa di FdI: intesa vicina?

spoke corigliano-rossanoDi governo di larghe intese forse è un po’ azzardato parlarne, ma se ne discute. Le elezioni amministrative di Corigliano-Rossano non sono poi così lontane, in fondo. Partiti, movimenti, associazioni e cittadini sono stati chiamati a raccolta da Fratelli d’Italia e dal suo coordinatore regionale Ernesto Rapani. Alta partecipazione, commenti molto positivi. Se il centrodestra cerca una sintesi, sul versante opposto il Pd porta avanti la campagna “La città che vorrei”. All’incontro organizzato da Fratelli d’Italia non è passata inosservata di certo la presenza in sala del leader del movimento “Il Coraggio di Cambiare l’Italia”, Giuseppe Graziano. Il rapporto con Ernesto Rapani, dopo anni di ruggine e non senza denunce, sembra si siano riallineati. Non si parla di alleanze, ma almeno di dialogo. In questa fase politica del territorio, unità è la parola d’ordine. Almeno in nome di un fine comune quale deve essere il miglioramento e il benessere della città e dei cittadini. “Siamo – dice Graziano – sulla strada giusta! Uomini e donne insieme, oltre i personalismi, oltre le sigle di partito, oltre ogni luogo comune. Un solo obiettivo condiviso: costruire insieme la terza città della Calabria. Abbattiamo le barriere ideologiche. Mettiamo da parte i personalismi ed i rancori personali. Pensiamo al bene comune. Questo chiedono i cittadini. Uniti, escludendo chi non pensa al bene collettivo. Grazie – conclude Graziano – a FdI per averci permesso di discutere dell’argomento”. Insomma, se son rose fioriranno. Intanto, già questo primo incontro pubblico viene visto come una possibile intesa e riaccorpamento di un centrodestra che alle ultime elezioni comunali di Rossano si presentò frastagliato e perse. All’appello manca ancora Giuseppe Caputo, anche se all’iniziativa di Rapani è stato presente il figlio Guglielmo, ex assessore e vice-Sindaco. Anche questo un segnale di una possibile riappacificazione finale? Staremo a vedere.

Commenta

commenti