Home / Attualità / Corigliano Rossano: Covid, misure a sostegno dell’economia

Corigliano Rossano: Covid, misure a sostegno dell’economia

Concessione di spazi occupazionali aggiuntivi per rispettare il distanziamento interpersonale; esenzioni per i centri storici con l’obbligo di provvedere al decoro; sburocratizzazione e riduzione dei tempi di rilascio delle autorizzazioni ad utilizzare aree pubbliche per rispettare le distanze; sospensione della tassa di soggiorno.

Si tratta di prime misure a sostegno dell’economia del territorio volte a contrastare gli effetti delle criticità determinate dalla serrata dovuto all’emergenza epidemiologica da COVID-19. La Giunta Municipale, attraverso una delibera approvata ieri (mercoledì 13)   ha dato atto d’indirizzo ai dirigenti comunali per predisporre interventi in materia di TOSAP, imposta sulla Pubblicità, TARI e imposta di soggiorno. Si recepiranno e ci si adeguerà di conseguenza nel caso in cui il Governo dovesse adottare provvedimenti legislativi più favorevoli per i contribuenti.

Per quanto riguarda la TOSAP – si legge nella delibera – si prevedono, tra le altre cose, agevolazioni per gli interventi di ristrutturazione o riqualificazione degli edifici agevolati o che saranno agevolati dallo Stato, prevedendo, laddove possibile, la rateizzazione degli oneri connessi. – L’imposta sulla pubblicità sarà ridotta al 50% ed uniformata fino al 31 dicembre 2020.

Per la Tari, si prevede l’esenzione della quota variabile, proporzionalmente ai giorni di chiusura imposti dalla serrata per le attività che hanno subito limitazioni introdotte a livello nazionale o locale dai provvedimenti governativi adottati per contrastare l’emergenza da Covid-19. L’esenzione, già prevista per il centro storico di Rossano, sarà applicata anche a quello di Corigliano.

L’Imposta di soggiorno è sospesa fino al 31 dicembre 2020. Per quanto riguarda le spiagge, si potrà proporre l’estensione delle superfici concesse, per il solo anno 2020 e se si ravviseranno le condizioni, del 20%. Le spiagge libere saranno organizzate per assicurare il rigoroso rispetto del distanziamento sociale, mediante l’utilizzo di software ed applicativi per smartphone, bagnini, società di vigilanza o steward a presidio dei chilometri di spiaggia non coperta da lidi balneari.  Saranno riattivate ed adeguate, con il coinvolgimento di associazioni e centri diurni, le attività di assistenza e sollievo per le famiglie e persone con disabilità. Sarà attivato un protocollo d’intesa con fattorie, agriturismi e strutture similari presenti sul territorio per realizzare, a partire dal mese di Giugno, percorsi educativi e ricreativi, compatibili con le misure di distanziamento sociale, per le famiglie.

L’anfiteatro Maria De Rosis, i centri storici, il Lungomare, Palazzo delle Fiere e gli spazi aperti nella disponibilità dell’ente saranno attrezzati per ospitare eventi culturali di cui fruire nel rispetto delle distanze di sicurezza. Le misure riguardano anche il sostegno ai piccoli pescatori artigianali ed ai coltivatori diretti tramite la realizzazione di soluzioni agevolative orientate ad incentivare il consumo di prodotti locali.


 

Commenta

commenti