Home / Ambiente / Corigliano-Rossano, contrade nel degrado. Catalano: «Pronto un esposto»

Corigliano-Rossano, contrade nel degrado. Catalano: «Pronto un esposto»

Il penalista denuncia lo stato di degrado in cui versano le strade comunali del territorio: «Degrado, incuria ed indifferenza da parte del comune»

Un tratto della strada comunale Seggio-Gammicella

Iniziano a creare non pochi disagi a residenti e turisti (ancora pochi ma presenti sul territorio di Corigliano-Rossano) le condizioni in cui versano le strade comunali che attraversano le contrade periferiche e che collegano le aree marine della città da Thurio a Pantano Martucci, passando per Fabrizio, Pirro Malena, Seggio e Fossa. Manto stradale disseminato di buche (anzi di voragini); cespugli a bordo strada che sono diventati arbusti pericolosi che ostacolano la visibilità veicolare e pedonale; cartelli stradali inesistenti. Insomma un composto di disagi che mettono a rischio la viabilità.

A denunciare questo stato di cose, aggravato da «una indifferenza da parte del comune», è l’avvocato Pasquale Catalano. Che mette a nudo la difficile condizione di degrado e incuria in cui versa la strada Seggio-Gammicella, nell’area urbana di Rossano. «Da settimane  sto segnalando al sindaco lo stato dei luoghi, invitandolo a pianificare un intervento di pulizia ma senza alcuna risposta».

«Alberi, rami, rovi, erbacce, sterpaglie hanno ormai invaso parte della carreggiata restringendola notevolmente e rendendola pericolosa, con rischi di incidenti ogni giorno. Inoltre – precisa ancora Catalano – per le persone che vi transitano in quel tratto a piedi o con bici e ciclomotori, diventa sempre più pericoloso e con seri rischi di essere investiti dai numerosi mezzi in transito e in continuo aumento, vista l’imminente stagione estiva e ripopolamento delle località balneari della zona. Sollecito un pronto intervento urgente di pulizia e bonifica. Diversamente, poiché diverse persone me lo hanno chiesto, sarò costretto, mio malgrado, a presentare un esposto».


Commenta

commenti