Home / Attualità / Ritorna “Chiese aperte” quest’anno protagonisti i due centri storici

Ritorna “Chiese aperte” quest’anno protagonisti i due centri storici

L’interessante iniziativa promossa dalle associazioni SBC Sibaritide Beni Culturali e Insieme per Camminare si svolgerà dal 24 luglio al 6 settembre

Chiese Aperte a Corigliano Rossano. Al via il progetto promosso dall’Associazione di Volontariato “SBC Sibaritide Beni Culturali” e dall’associazione “Insieme per Camminare”, entrambe promotrici di iniziative culturali e turistiche del territorio.

A partire da venerdì 24 luglio e fino a domenica 6 settembre 2020 le Chiese dei centri storici di Corigliano Rossano rimarranno aperte tutti i giorni dalle ore 16:30 alle ore 20:30.

Ne danno notizia i due presidenti delle rispettive associazioni, Michele Abastante e Cecilia Perri, che in sinergia hanno reso possibile la riuscita di tale iniziativa garantendo la presenza di volontari formati negli anni e pronti a fornire informazioni utili sul valore artistico delle singole chiese in cui i visitatori effettueranno visita.

«Il progetto – si legge nella nota – nel territorio rossanese già al quarto anno di attività, vede coinvolto quest’anno anche il territorio coriglianese con le storiche chiese dei Santi Pietro e Paolo e Santa Maria Maggiore, mentre a Rossano le Chiese che rimarranno aperte sono quelle di San Bernardino, San Marco, San Giovanni di Dio e Panaghia».

Chiese Aperte è un progetto sostenuto dalla CEI con i fondi 8Xmille e l’apertura giornaliera, dalle 16:30 alle 20:30, è resa possibile grazie all’impegno di sette volontari che da anni partecipano agli incontri organizzati al Museo Diocesano e del Codex e che hanno sposato pienamente la causa dell’iniziativa tesa alla conoscenza e valorizzazione dei tesori presenti nel territorio dell’Arcidiocesi di Rossano-Cariati.

«Le associazioni – si legge ancora nel comunicato stampa – sperano di poter ampliare, in futuro, il numero di Chiese aperte nei due centri storici e di coinvolgere sempre più volontari del territorio cittadino. Si ringraziano i parroci Don Pietro Madeo, Don Gaetano Federico e Don Massimo De Novellis per la disponibilità e la fiducia riposta nel progetto e nei volontari».

Per informazioni e contatti si può telefonare ai seguenti recapiti: 0983.525263 | 340.4759406.


Commenta

commenti