Home / Attualità / Corigliano Rossano: arresto per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente

Corigliano Rossano: arresto per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente

Il tutto è avvenuto nell’area urbana dello Scalo di Corigliano. L’arresto è stato portato avanti dagli agenti del Commissariamento cittadino

corigliano rossano

Nel quadro dei servizi predisposti dal Commissariato di P.S. di Corigliano-Rossano, finalizzati alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti, nel pomeriggio del 31.10.2020, gli investigatori della Squadra di Polizia Giudiziaria, traevano in arresto C.A. di anni 28, pregiudicato, per il reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente.

In particolare, l’attività di Polizia Giudiziaria traeva origine grazie alla collaborazione di alcuni cittadini che segnalavano anonimamente assembramenti nei pressi di un noto circolo ricreativo situato nella frazione di Schiavonea del comune di Corigliano-Rossano area urbana di Corigliano.

Gli Agenti del Commissariato di P.S., nei pressi di detto circolo, riuscivano a bloccare il giovane che a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di due involucri in cellophane termosaldata contenenti sostanza stupefacente del tipo Cocaina, entrambi occultati in un tappo di bottiglia di birra piegato, all’interno del giubbotto, nonché, in una tasca del pantalone, veniva rinvenuto un recipiente in plastica tipico delle confezioni degli ovetti di cioccolata, contenente altri cinque involucri in cellophane termosaldata con la medesima sostanza ed una somma di denaro pari ad € 300,00.
Dell’avvenuto arresto veniva informato il P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Castrovillari.

Veniva, inoltre, controllato il noto circolo ricreativo e, a seguito delle violazioni alle normative Covid-19 previste dal DPCM, veniva elevata sanzione amministrativa. Si procedeva ad estendere medesimo controllo ad altro circolo ricreativo , luogo di ritrovo di pregiudicati, ubicato nell’area urbana di Corigliano Scalo ove venivano sorpresi all’interno diversi avventori privi del dispositivo di protezione individuale.


Commenta

commenti